Come pubblicare il tuo eBook nell'iBookstore Apple

Come pubblicare, convertendolo in formato ePub, il tuo eBook nell'iBookstore di Apple (per iPad)

vedere qui

http://lulublog.com/2010/04/03/lulu-on-the-ipad/

pazientando un po' a tradurre dall'inglese, finchè Lulu non si decide a tradurre le istruzioni in italiano (o almeno in francese!)

come convertire in ePub

http://www.lulu.com/services/publishing/epub_conversion/

le istruzioni non ci sono ancora, anzi, se non ho capito male l'offerta non è ancora operativa per l'Italia benchè imminente... aspettiamo...

però ci sono queste altre istruzioni per convertire in ePub

http://lulublog.com/2010/03/12/how-to-make-an-ebook-anyone-can-read/

Vedere anche

come ottenere un iPad http://lulublog.com/2010/03/31/free-ipad-with-all-inclusive-pack/

http://lulublog.com/2010/04/05/some-names-you-know-on-the-ipad/

che ne dite?

Saluti a tutti

Giuseppe Furnari

 

p.s.

Lulu assegna anche un nuovo ISBN gratuito all'eBook ePub:

ISBNs. Apple requires ISBNs on eBooks. Lulu can assign one for free.

Commenti

  • Ciao Giuseppe,

    la cosa è davvero molto interessante.

    Una domanda veloce per lo staff o per chiunque sappia rispondere: premettendo che il servizio non è ancora disponibile in Italia, basta semplicemente pubblicare il corrispettivo ePub dei propri libri per trovarlo presente sulla piattaforma iPad?

    Attendo lumi con molto interesse :-)

    A presto,
    Stefano
    Marketingeditoriale.com 

  • Ciao, Stefano!

    quello che è interessante in particolare è questo: "In the coming weeks, we will automate more of this process and will incorporate it into our eBook publishing wizard.

    We’re committed to open publishing — to helping as many creators as possible reach as many consumers as possible, no matter the platform. Publishing at Lulu means you can have your work in hardcover and paperback and as an eBook accessible on many popular devices, including the iPad."

    cioè: "Nelle prossime settimane, il processo verrà automatizzato e sarà incorporarlo nella nostra procedura guidata per pubblicare gli eBook.

    Siamo impegnati a favorire la pubblicazione — aiutando quanti più creatori possibile a raggiungere il più possibile i consumatori, indipendentemente dalla piattaforma. Pubblicare su Lulu significa che potete avere il vostro libro in brossura ed anche un eBook accessibile su molti dispositivi popolari, tra cui anche iPad."

    Inoltre, For a limited time, Lulu will provide free distribution to the iBookstore.

    Questo vuol dire, appunto, che basterà pubblicare anche in formato ePub con un wizard simile a quello per i pdf con DRM per ottenere l'inserimento tramite lulu nell'iBookStore di Apple.

    Le condizioni sono, che questo non sarà gratuito (lo è per poco tempo e non in Italia) e che i tempi per l'Italia, Francia, Spagna sono dichiarati imminenti ma non precisati. Ovviamente questo vale anche per l'attuale servizio di conversione a pagamento scontato al 50%, per questo appare il messaggio "Coming soon! We're sorry, this offer is not yet available in your location." 

    Naturalmente, c'è da essere entusiasti: come ho già proposto ad inizio dicembre scorso, sarebbe da fare la stessa cosa per il Kindle di Amazon, per il NOOK di Barnes & Noble e per l’inglese Cooler-eBooks: http://www.cooler-ebooks.com/default.asp http://www.luxuryonline.it/articoli/vedi/689/coolerbookscom-il-piu-grande-eshop-di-libri-al-mondo/ http://www.coolreaders.com/specifications.asp che legge i PDF con DRM di Lulu.

    Peraltro, anche il NOOK ed il Kindle col nuovo firmware dovrebbero leggere i PDF con DRM di Lulu http://www.barnesandnoble.com/nook/features/techspecs/?cds2Pid=30195

    Se si realizza tutto questo le cose potrebbero mettersi molto meglio per noi autori di lulu.

    Saluti a tutti

    Giuseppe Furnari

  • Interesante questo articolo riportato su Lulu: http://lulupresscenter.com/

    "iPad Could Help Self-Publishers Kick Open Doors" ovvero "iPad potrebbe aiutare gli autori self-publishers a sfondare" http://www.npr.org/templates/story/story.php?storyId=125503109&ft=1&f=1032

    ad un certo punto vengono citate interessanti caratteristiche di iPad:

    "Lulu books are available on e-readers like the Kindle, and they will be available on the iPad. iPad books will be in color and have interactive features like videos and links to related Web sites. Michael Shatzkin, who consults with publishers about digital books, says the iPad might make self-published books even more competitive with books from the big publishing houses." cioè "i libri di Lulu sono disponibili su e-lettori come Kindle e saranno disponibili sul iPad. libri su iPad saranno in colore e hanno caratteristiche interattive come video e link a siti Web correlati. Michael Shatzkin, che si consulta con gli editori di libri digitali, dice che il iPad potrebbe rendere ancora più competitivi i libri auto-pubblicati rispetto ai libri delle grandi case editrici."

    Naturalmente spero di vedere presto il Wizard di Lulu per produrre i libri in formato iPad. Vedremo come sarà.

    Intanto qui, http://www.lulu.com/publishers , cliccando sulla voce un po' in basso "Kindle/iPad/iPhone/Sony compatible eBooks" si vede come "Lulu supports uploading and publishing eBooks in PDF and ePub formats to enable your content to be read on all popular e-reader and mobile devices." (Lulu supporta il caricamento e la pubblicazione di ebook in formato PDF ed ePub per attivare il contenuto da leggere su tutti i popolari ereader e dispositivi mobili.)

    Saluti a tutti

    Giuseppe Furnari

     

  • Molto interessante Giuseppe, grazie!

     

  • Novità: Telecom Italia come Apple

    https://support.lulu.com/Discussion.jsp?id=bf81dbb2136b580167ead00199d0012d

    IMPORTANTE: potrebbe diventare una e-DISTRIBUZIONE ITALIANA di LULU

  • Novità: Come prenotare la pubblicazione del tuo eBook nell'iBoo-kstore di Barnes&Noble – Fornato e-pub

    https://support.lulu.com/Discussion.jsp?id=93479461916cefa55b01232101594bec

    Saluti a tutti

    Giuseppe Furnari

  • L'ombra della pirateria dei libri sull'iPad

    I 10 libri più famosi nella classifica di Amazon, infatti, hanno avuto un’impennata media del 78% nei circuiti pirata proprio durante la settimana del lancio dell’iPad negli USA (probabilmente gli utenti hanno cercato la versione iPad del libro, già in loro possesso o meno - ma c'è chi l'ha reso disponibile).

    http://www.melamorsicata.it/mela/2010/05/20/l-ombra-della-pirateria-dei-libri-si-avvicina-all-ipad/ 

    Quindi, la pirateria incombe sugli e-book, oltre che sui libri cartacei, fenomeno più volte dettagliatamente segnalato e su cui Lulu non sembra fare controlli, e risponde poco ed in modo evasivo

    Anche le case Editrici che pubblicano online, si comportano in maniera un po' piratesca: http://www.melamorsicata.it/mela/2010/02/06/le-case-editrici-contro-amazon-per-alzare-i-prezzi-dei-libri/

    "Da quando gli editori hanno sentito da Steve Jobs che i prezzi dei libri nell’iBookstore saranno abbassati a quelli della libreria di Amazon, sono subito corsi da quest’ultima per convincerla ad alzarli..."

    E, sappiamo che ci sono riusciti, tanto bene da alzare i prezzi di 3 $ proprio sull'iBookStore di Apple

    http://www.melablog.it/post/11221/lievitano-i-prezzi-in-ibook-store

    http://www.ipaditalia.it/i-best-sellers-su-ibook-store-costeranno-1299-2554.html 

    http://www.melamorsicata.it/mela/2010/01/30/notizie-varie-sull-ipad/

    come seppiamo, i costi per i libri elettronici sono di circa 1 $ per i DRM, e circa 1 $ per la gestione elettronica (pagamenti sicuri con carte di credito, trasferimenti denaro...) quindi i guadagni netti sono stratosferici, ed infatti gli editori sono stracontenti:

    http://www.melamorsicata.it/mela/2010/05/08/ibookstore-gli-editori-sono-gia-entusiasti-delle-vendite/

    in soli 28 giorni hanno venduto ben un milione e mezzo di libri !

    naturalmente, NON stiamo parlando di libri italiani: quanto a noi, ci hanno abbandonati.

    Saluti a tutti

    Giuseppe Furnari

     

  • Il supporto tecnico di Lulu è molto evasivo, poco tempestivo e poco trasparente nella risposta ai  quesiti che gli vengono posti.

  • Novità: eDigITA - i maggiori EDITORI Italiani non stanno a guardare: non vogliono farsi scappare l'attuale TREND molto positivo degli e-Books, per diventare l'AMAZON Italiana

    https://support.lulu.com/Discussion.jsp?id=fb88dfb6fcd4f83301233a7338b0a880

    https://support.lulu.com/Discussion.jsp?id=ee7521f598b8f98ac820cde75c3aaeae

    IMPORTANTE: potrebbe diventare la grande e-DISTRIBUZIONE ITALIANA di LULU, ed in prospettiva raggiungere finalmente anche le LIBRERIE TRADIZIONALI

    Saluti a tutti

    Giuseppe Furnari

  • LULU si muove bene negli USA, era presente con i suoi Stand al BEA con ben in evidenza l'attività con iPAD Apple

    vedi http://lulublog.com/files/2010/05/BEA1.jpg

    http://lulublog.com/files/2010/05/BEA2.jpg

    BEA è l'Expo americano dei libri http://www.bookexpoamerica.com/ con oltre 35.000 visitatori

    ecco BEA sul Blog di Lulu http://lulublog.com/2010/05/26/were-at-bea/ "Sherrie has been busy with the New Title Showcase, highlighting books by Lulu’s who ordered the Book Fair services package. What’s better than getting your book at BEA right at the front entrance?! It’s the perfect location for getting noticed by more than the 35 thousand people in attendance.

    So far, we’ve been having a blast meeting new people and making new friends. We’ve seen steady traffic at our booth (#2348) and a lot of people have walked away inspired and ready to share their creations with the world at large. We’ve also had the wonderful pleasure of meeting authors who have already published with us. Hearing their experiences makes this crazy idea called Lulu totally worth it."

    Cioè, lo stand di Lulu era molto frequentato, e si sono presentati anche vari autori, visto anche che era per loro possibile acquistare una vetrina espositiva per i loro titoli pubblicati su Lulu, vedi qui http://www.lulu.com/services/marketing/book_fairs_expos/#may2010 che ovviamente (?) non era disponibile in Italia (perchè no? non era mica necessario essere presenti!)

    Naturalmente tutti ripetono la notizia che Lulu pubblica (in USA) su Apple iPAD, specificando che "All’autore, una volta scremata la parte che spetta ad Apple, andrà l’80% del profitto della vendita. Se un libro costasse 9,99$, l’autore si ritroverebbe in tasca 5,60$ per ogni acquisto effettuato." http://www.theapplelounge.com/news/con-lulu-si-puo-pubblicare-su-ibookstore-negli-u-s-a/#secondo

    Finirà che al mio prossimo libro, spero per questa estate, e la traduzione in inglese a settembre, dovrò arrangiarmi da solo: http://www.theapplelounge.com/news/ibookstore-autori-indipendenti-potranno-pubblicare-propri-testi/ se Apple aprirà anche agli autori non USA "In pratica, così come accade già con la musica e i videoclip, chi non dispone di un editore potrà appoggiarsi ad Apple come distributore digitale. Per quanto riguarda i pagamenti, al momento si fa riferimento ad un codice statunitense per le tasse (speriamo che presto il sistema sia esteso anche al di fuori degli Stati Uniti)."

    Ho l'impessione che Apple farà ben prima di Lulu.

    Naturalmente, la stessa Apple "Apple consiglia ai meno esperti di utilizzare uno degli aggregatori riconosciuti ufficialmente per affrontare con più facilità le problematiche relative ad un servizio nuovo e non ancora molto diffuso. Oltre a Lulu, gli aggregatori riconosciuti dall’azienda di Cupertino sono: BiblioCore, Book Baby, Constellation, INgrooves, Ingram, LibreDigital e Smashwords."

    Come si vede, oltre Lulu c'è naturalmente INGRAM: cosa compriamo a fare la GlobalReach se poi nè INGRAM nè Lulu ci piazzano gli eBooks sull'iBookStore di Apple, nemmeno quelli in lingua inglese o francese?

    Intanto... iPad in Italia a quota 70.000 prenotazioni

    qui si parla già di eDigIta iBookstore apre anche per gli iPad italiani, ma i libri?

    iBookstore: gli autori indipendenti potranno pubblicare i propri testi

    naturalmente, NON stiamo parlando di libri italiani: l'autore USA si ritrova in tasca 5,60 $ ogni copia venduta a 9,99 $, quanto a noi, ci hanno abbandonati.

    Saluti a tutti

    Giuseppe Furnari

  • una domanda:

    esiste la possibilità di distribuire ebook (formato epub per Ipad tramite lulu su ibookstore) in modo gratuito per l'utente finale (paga il publisher per copia scaricata), come succede già in appstore ?

    Sarebbe per un'iniziativa promozionale, grazie anticipate !

  • ciao, ..spero sempre di scorgere un aggiornamento sulla possibilità di pubblicare nell'ibookstore di Apple per noi italiani... ma vedo che siamo ancora al palo.

    Uff....

    A proposito...  qualcuno ha qualche dritta su quale app usare per convertire in EPUB DAVVERO...perchè Calibre è imperfetto.. Ecub non mi funziona granchè.. ne sto usando uno dietro l'altro ma fanno tutti impressione: non vengono tenute le tabelle, le immagini non si caricano.. non passerò mai l' "esame" e-pub 1.0.5....

  • Tony, anch'io ho provato diversi convertitori ma fanno tutti schifo!

    Mischiano le parole, i font tutto...
    Ho come l'impressione che su le piattaforme apple non ci vogliano proprio...

    www.marconegri.info

  • esperienza: traduco in .ePub il mio libro con InDesign CS5, mi dicono il migliore ( e ci credo, visto che da anni uso la creative suite per lavoro e sempre con ottimi risultati) aggiungo i metadati con Sigil , passo la validazione epubcheck 1.0.5 e quindi invio ad Apple-ibookStore tramite Lulu.com l'ID del mio progetto.

    risposta: "Your project is in the ePub format, but is not eligible for submission because it did not pass validation.  There was one small error. Aphrodyte.xhtml is a unmanifested file."

    qualche anima buona mi sa dire dove sbaglio e perchè? Come devo fare?

    Perchè, se cerco di usare il servizio di traduzione in .epub di Lulu.com,offerto a pagamento, mi appare la bruttissima window che dice: spiacente, questo servizio non è possibile nella tua "country"?

    Non era lulu.com l'unico intermediario per l'italia con la Apple-ibookStore?

    per ora mi sto sbattendo da solo.. o almeno mi ci sento..

  • Con un articolo sul blog del 3 Aprile Daniel aveva annunciato come imminente (In the coming weeks) un wizard che includesse la conversione automatica in ePub.

    http://www.lulu.com/blog/2010/04/03/lulu-on-the-ipad/

    non è dato sapere se è stata realizzata o meno. Non certamente per gli autori italiani.

    Adesso c'è un servizio che garantisce la conversione al costo di 99 $ fino a 250 pagine:

    http://www.lulu.com/services/pre-publishing/epubconversionservices250

    che si può acquistare ad € 81,18 (Un rappresentante di Lulu ti contatterà entro due giorni lavorativi) che potrebbe risolvere i problemi di toytony, non mi stupirei però se alla fine ti contattano per dirti che in realtà non è disponibile  in Italia... toytony, hai già provato?

    Con un articolo del 23 giugno AJ vanta LULU come tra i pochi che possono inserire eBooks  e periodici nell'iBookStore di Apple

    http://www.lulu.com/blog/2010/06/23/more-readers-at-your-fingertips/

    che ha raggiunto 3 milioni di vendite in 80 giorni e che adesso è ancora più efficace perchè oltre che su iPad distribuisce per iPhone e iPod touch (The iBookstore is now available on newer iPhones — the 3G, 3GS, 4 — and the iPod touch with the release of the new ios 4 operating system that runs the devices)

    Effettivamente il servizio di Lulu per pubblicare su iBookStore è gratuito qui:

    http://www.lulu.com/product/lulu-service/epub-ibookstore-distribution-submission-service/6559285

    ma amaramente NON per gli autori italiani (Siamo spiacenti, ma l'articolo che hai richiesto non è disponibile). Non si capisce perchè, visto che si tratta solo di trasmettere files elettronici.

    Le differenze di trattamento tra autori italiani ed USA, come si vede, non sono di poco conto.

    Ad ulteriore esempio, nelle distribuzioni, la MarketREACH allo stesso prezzo di 25 $ in più, solo per gli autori USA, piazza i loro libri su eBay; ecco un esempio:

    http://cgi.ebay.com/Swordsmen-Empire-D-A-Kinsley-3-Volumes-1-Book-/320525150274

    ed ecco lo Store Lulu su eBay (ufficiale, non i libri di Lulu venduti da sellers eBay pirati):

    http://stores.ebay.com/Lulu-Press-Bookstore

    le distribuzioni USA/Italy

    http://www.lulu.com/services/distribution

    http://www.lulu.com/services/distribution/marketreach-distribution

    https://support.lulu.com/View.jsp?procId=56afb529eac078fb6b1d48ea9bd9e101

    oltretutto, per la GlobalReach la possibilità di ordine e tenuta in deposito da parte delle librerie tradizionali in USA funziona, in Italia no.

    Si capisce anche perchè il software del nuovo Forum è predisposto per intercettare gli autori a seconda della nazionalità dell'IP e differenziarli nell'accesso ai servizi, oltre che isolarli impedendo lettura e risposta ai post nei forum di nazionalità differente. Tutti ghettizzati, ad esempio gli autori USA sono ignari che i loro libri sono probabilmente preda dei seller pirati.  

    Quanto a noi autori italiani, resta solo la speranza che la volentorosissima Federica riesca nell'impresa di realizzare un qualsiasi Distribuzione Italiana funzionante.

    Saluti a tutti

    Giuseppe Furnari

  • LA FELTRINELLI usa i WIDGET iPhone/iPAD 

    http://www.feltrinellieditore.it/digital

    "Su molti libri, con i nostri Widget potrai fare delle ricerche su tutto il contenuto di un volume, leggerne l’indice e, con la funzione Viewinside, visualizzarne una parte.Se si tratta poi del libro che stavi cercando, puoi comprarne la versione cartacea online, o presso la tua libreria di fiducia. Infine, via Facebook, Myspace, Shelfari, Twitter, altri social network o semplicemente via mail, fai sapere ai tuoi amici cosa suggerisci o ti piace leggere."

    Interessante la funzione di condivisione sui Social Network.

    Qui l'elenco dei libri con i widgets

    http://www.feltrinellieditore.it/widgets/all 

    che per gli utenti iPhone/iPAD si trovano su

    http://www.feltrinellieditore.it/apple

    Si parla anche di audiolibri "Una nuova sezione del sito Feltrinelli Editore, con le ultime innovazioni legate al mondo dei libri e non solo. Scarica gli audiolibri da iTunes o Audible e installali sul tuo lettore Mp3 preferito"

    "E, a breve, qui troverai altre importanti novità!"

    ______________________________

    Altre novità eBooks

    http://www.ebooklabitalia.com/wp-content/uploads/2010/09/100921_nota_stampa_conferenza.pdf

     

    Saluti a tutti

    Giuseppe Furnari

  • ti tingrazio, Giuseppe! anche Federica mi ha contattato più volte..

    ora il servizio di conversinoe a pagamento mi è stato offerto (78 euro), ma persevero nel voler realizzare da solo gli .epub, visto che ho un indesignCS5 che dovrebbe partorire files perfetti per l'upload -attraverso Lulu,com- verso iBookstore.

    Ma -haimè- invece niente: anche se epubcheck 1.0.5 responce dice FILE VALIDO e mi da l'ok, con il segno di spunta verde accanto al simbolo EPUB,

    Lulu.com continua a darmi un messaggio di errore :

    Il file EPUB caricato non è valido.%linkInizia la correzione .
    Non so più cosa fare..
    E SONO STANCO di queste cazzate. Dovrebbe essere tutto più facile, nel 2010 e in un sito che è nato per questo.
    E' così difficile restare al passo con i tempi, e dare ,visto che non si negano le percentuali di eventuali vendite, allo scrittore la sola incombenza di scrivere e basta, e non di rompersi la testa per sapere come funziona l'epub e tutto l'annesso telematico? Il Wizard dovrebbe essere un wizard completo di traduttore e finita lì.. Il fatto che in Italia si offra un servizio a pagamento è a dir poco scandaloso.
  • Ciao, toytony!

    che io sappia l'EpubCheck v1.0.5 dovrebbe essere il validatore di integrità degli epub più rigoroso esistente, ed è per questo che lo richiede Apple.

    Lulu garantisce che passino i files prodotti dal Servizio di conversione a pagamento (vorrei vedere il contrario...) ma ovviamente non i files forniti già convertiti dall'autore.

    http://www.lulu.com/blog/2010/04/03/lulu-on-the-ipad/

    Tuttavia, i files che passano per EpubCheck v1.0.5 dovrebbero passare sicuramente! possibile che IndesignCS5 non dia files epub validi?

    Qui si può scaricare EpubCheck v1.0.5 Validation tool for EPUB fornito da Google (forse è quello che hai già)

    http://code.google.com/p/epubcheck/

    Se il tuo file risulta valido anche a questa validazione e continua a NON passare per buono da Lulu, allora SONO I CONTROLLI DI LULU che NON FUNZIONANO.

    Cioè sono essi che NON superano la validazione EpubCheck v1.0.5 Validation tool for EPUB e non il tuo file.

    Allora i programmatori del sito di Lulu devono provvedere a correggere il malfunzionamento.

    Se però i programmatori sono gli stessi per cui il 3 Aprile Daniel prometteva "In the coming weeks, we will automate more of this process and will incorporate it into our eBook publishing wizard", cioè "Nelle prossime settimane, il processo verrà automatizzato e sarà incorporarlo nella nostra procedura guidata per pubblicare gli eBook"...

    http://www.lulu.com/blog/2010/04/03/lulu-on-the-ipad/

    ... allora forse non c'è molto da sperare... in tempi brevi!

    mah... speriamo bene.

    Saluti a tutti

    Giuseppe Furnari

  • Grazie, Giuseppe!

    tu sì che sei esaustivo..

    o almeno, ci provi, a dare una risposta che sia una risposta!

    Ho scaricato il file.epub creato con InDesignCS5 sul mio iPhone e gira perfettamente. Ne ho creati altri due, e girano anch'essi benissimo,con tutte le brave funzioni di adattamento del testo in vista panoramica.

    A questo punto non so più che fare.. butto i 78 euro e accetto la conversione da lulu, non ostante il mio indesign funzioni?

    Bah, bah, bah! ... e ancora bah!

  • Al contrario di Lulu.com, che ha pubblicato pochi epub sull'iBookStore di Apple, esclusivamente USA, e che non fornisce il wizard per la pubblicazione automatica degli ePub, dandosi la zappa sui piedi,

    Giunti è il primo editore italiano che pubblicherà nell’iBookStore!

    http://www.ipadevice.com/giunti-e-il-primo-editore-italiano-che-pubblichera-sullibookstore-25271.html

    Giunti e l'intero Gruppo Giunti.

    "L’accordo è stato sigliato il 16 settembre e gradualmente l’intero catalogo digitale di tutte le case editrici del gruppo sarà disponibile nel negozio virtuale di Apple.

    Rispetto alle offerte presenti sul mercato, Giunti ha una particolarità. Non solo libri di testo, infatti, ma anche molti libri illustrati: manuali, guide, repertori e ebook per ragazzi dove l’illustrazione è un elemento caratterizzante dell’edizione."

    Sembra che seguirà a breve il Gruppo Mondadori, dopo l'intesa già realizzata con Telecom

    http://www.bitcity.it/news/17695/telecom-insieme-a-mondadori-e-giunti-per-gli-e-book.html

    Nessuna nuova su Lulu.com per noi autori italiani: a quanto sembra, anche gli editori italiani scavalcano Lulu.

    Saluti a tutti

    Giuseppe Furnari

  • iBookstore Pricing & Revenue Calculator

    ovvero, calcolatore prezzi & guadagni per iBookStore su Apple tramite Lulu.

    Saluti a tutti

    Giuseppe Furnari

  • Ti ringrazio, Giuseppe, per questa segnalazione! ho pubblicato il mio manuale versione ebook, dopo tanti tentativi e con una mia traduzione .epub validata ,seguendo il wizard ce l'ho fatta. La presentazione della sezione ebook.epub si pregia di offrire,e viene menzionata molte volte,la pubblicazione sull'ibookstore di Apple...

    Ora: ho pubblicato il 15 Ottobre... e su ibookstore di Apple ancora nessuna comparsa.

    Tu credi che siano fanfaluche, le promesse fatte o

    ci sono degli step che non sono stati resi noti e quindi io non ho fatto o

    come al solito i tempi di lulu sono estremamente lenti e per natale forse vedrò comparire il mio nome nell'elenco autori dell'ibookstore?

  • ciao Toytony,

    non credo ci siano passaggi che hai saltato.

    Stavolta i tempi lunghi potrebbero non essere dovuti a Lulu, bensì ad Apple: infatti Apple esamina gli ePub sottoposti riservandosi il diritto di rifiutarli; vedi il punto 5) qui

    http://www.lulu.com/blog/2010/04/03/lulu-on-the-ipad/

    5.Contenuto. Apple potrebbe rifiutare di elencare un eBook nell'iBookstore se determina che il libro viola le politiche della società per contenuto giudicato inappropriato. Noi (Lulu) abbiamo presentato centinaia di titoli e, finora, abbiamo avuto solo un rifiuto.

    Nessuno però parla dei tempi solitamente impiegati.

    Saluti a tutti

    Giuseppe Furnari

  • Grazie, grazie davvero Furnari!

    le tue risposte arrivano puntuali e tentacolari : i links sono sempre interessanti ,a corollario di una esaustività che trovo rara...

    Dunque: NOVITA', NOVITA' !!! : sono riuscito nell'intento, e ora, dopo vari tentativi, il mio progetto appare nell'iBookstore di Apple ... ma, ahimè,non visibile dal mio device:

    con il mio iPhone 4.0 e iBooks entro e cerco nel motore di ricerca ma senza risultato.

    Ho chiesto assistenza a Lulu, che mi risponde così: (cito)

    Il suo progetto è su iBookstore solo che in Italia Apple non ha ancora aperto l'iBookstore e quindi lei non credo possa visualizzare.  Io le incollo il link e le chiedo di farmi sapere se riesce a vedere il suo progetto in vendita su iBookstore (...)

    Gentilissima, come sempre, l'assistenza di lulu.com.
    Però.. io ho scritto il mio manualetto in italiano, pensandolo per un pubblico italiano; mi sono rivolto ad un editore -sede italiana- e dato dai rumors come l'unico referente per pubblicare dall'italia nell'ibooksore italiano...

    Sono strafelice, commosso,nel vedere il mio titolo

    http://ax.itunes.apple.com/us/book/il-mortaio-di-aphrodyte/id398196570

    e

    http://ax.itunes.apple.com/us/artist/toytony-runo/id398196571?mt=11

    ma se venisse distribuito anche in Italia, visto che è scritto in italiano e visto che a Lulu Italia mi sono rivolto, tutta la fatica che ho fatto avrebbe un senso.
    E , forse, un riscontro economico, per me e per Lulu, anche se piccolo e di poco conto, me ne rendo conto (in confronto alle cose più serie che in Lulu scrittori veri pubblicano..)

    Ora: a quanto ne so, iBookstore italia ha aperto i battenti già da maggio 2010; e come mi segnali tu, Giunti, MOndadori e Telecom stanno facendo accordi e passi da GIGANTE, che in un momento come questo Lulu dovrebbe sbrigarsi e sottolineo sbrigarsi a fare..

    Mi sbaglio?

    Toytonyruno

Accedi oppure Registrati per commentare.