Vendite su amazon e azioni preliminari

Dopo i suggerimenti di Giuseppe ho fatto un po' di ricerche e i miei libri sono messi in vendita da molti venditori su amazon (.com, .fr, .de). Credo che la stessa cosa accade per molti altri autori.
Mi sono registrato su amazon.fr e ho chiesto per email informazioni circa i diritti che hanno questi venditori (che da contratto dovrebbero essere delle vere aziende. A mio avviso è sempre la stessa azienda) per vendere i miei libri.
Vediamo cosa rispondono.
Io inviteri tutti gli autori a fare lo stesso, in modo da far capire che il problema è stato scoperto.
Organizziamoci!

Ps Suggerisco a chi ha un sito personale di inserire su tutte le pagine del proprio libro l'indirizzo (url), in modo tale da avere queste due possibilità:
1) se non cancellano l'indirizzo si sa che la copia è stata copiata e trasformata;
2) Se cancellano l'indirizzo vi fanno pubblicità. Io lo faccio con il file digitali, ora sto modificando anche i file caricati su Lulu.

Commenti

  • Il fenomeno non è relativo solo ai libri di Lulu, ma anche di altre case editrici.
    Ad esempio da questo link si capisce come altri autori ed editori subiscono: http://www.amazon.fr/gp/offer-listing/0132215179/ref=dp_olp_1?ie=UTF8&qid=1270204537&sr=1-1

    Quindi se i file sono gestiti da amazon è probabile che li bisogna ricercare.

  • Amazon - Lulu: 1 a zero.
    Amazon.fr ha risposto alla mia domanda circa i diritti dei venditori a vendere i mie libri e la risposta è stata che non sanno da dove provengono. Consigliano di contattare l'editore, cioè Lulu per chiarimenti. Lulu al momento ancora non si sbilancia.
    Ecco la risposta ufficiale di amazon.fr:

    <<Bonjour,

    Merci d'avoir contacté Amazon.fr.

    Suite à votre email, je vous informe que les vendeurs sur notre site sont autorisés à vendre des articles neufs ou d'occasion. Cependant, la provenance des ouvrages ne nous est pas connue.

    Comme la plupart de vos livres sont vendus à l'état neuf, je vous invite à contacter directement votre éditeur, qui sera plus à même de vous renseigner sur les commerces qui ont acheté vos livres dans le but de les revendre.

    Merci de l'intérêt que vous portez à notre site Amazon.fr.>>

    Ne consegue che o Lulu ha regolarmente fatto uscire i nostri file e quindi alla vendita ci accrediterà la percentuale di guadagno oppure non ne sa niente e quindi sono vendite pirata. Da queste vendite ci dobbiamo proteggere e Lulu ci deve proteggere.

  • The Book Depository Ltd – Lulu: 2 a zero

    Io invece ho contattato il Seller più “prolifico” presente come the_book_depository__uk su Amazon.fr, the_book_depository_ su Amazon.com. Ecco la stringata risposta:

    “Dear Giuseppe,

     

    We do sell on the Amazon.ca marketplace. All of our books are sourced from reputable suppliers, including pod specialists. (Noi vendiamo sul mercato Amazon.ca. Tutti i nostri libri provengono da fornitori rispettabili, compresi gli specialisti pod.)

     

    All of our prices are kept as low as possible.


    Kind Regards,

     

    Tom

     

    Thomas Randles
    Customer Service Manager
    The Book Depository Ltd”

     

    Si deduce che

     

    - questi due Seller, che si trovano su Amazon .com, .fr, .ca (etc) solo come Seller dato che nel motore di ricerca non si trovano cercando come “Book Depository”, devono corrispondere al negozio online http://www.bookdepository.co.uk/book/9781445221939/?a_aid=mp

     

    - che The Book Depository Ltd, oltre che nel proprio negozio vende su Amazon

     

    - che tutti i libri provengono da fornitori rispettabili, compresi gli specialisti pod, cioè Lulu

    - quindi, almeno in questo caso, i libri li fornisce Lulu (certo se The Book Depository Ltd li vende regolarmente sul proprio negozio ed irregolarmente su Amazon senza pagare Lulu, non te lo viene a dire)

    A questo punto tocca a Lulu chiarire.

    Federica dice che Lulu non ha alcuna convenzione strana con nessuno, ed aggiunge “Inoltre vi informo che le vendite che vengono fatte tramite Amazon o altri risultano su Lulu solo quando e se vengono riportate a Lulu.” (appare la scritta Un moderatore ha modificato questo commento il Mar-28-2010)

    Lulu però può controllare che le vendite che vengono fatte tramite Amazon vengono riportate? Anche quelle di questi Sellers? Tutti? Ed Amazon può garantirlo, ci sono automatismi? Non credo, visto che “la provenance des ouvrages ne nous est pas connue - non sanno da dove provengono”. Allora, si va sulla fiducia?

    Inoltre, quali sono le differenze ad esempio tra la legislazione italiana e quella USA? In USA c’è più liberismo? Ed in UK, in Francia?

    Direi di dare tempo a Lulu di verificare e rispondere, poi potremmo contattare direttamente un bel po’ di questi Sellers (occorre essere registrati sui vari Amazon) ed in qualità di autori chiedere direttamente a loro se hanno copie stampate fornite da Lulu e quante, come pagano i diritti a Lulu e se e quando hanno venduto delle copie (per confrontare con i resoconti delle vendite sul sito di Lulu) .

    I vari Sellers hanno sempre sui vari Amazon il link Contact this seller, vedi ad esempio

    http://www.amazon.com/gp/help/seller/at-a-glance.html/ref=olp_merch_name_2?ie=UTF8&isAmazonFulfilled=0&asin=1445221934&marketplaceSeller=0&seller=A3TJVJMBQL014A

    Saluti a tutti

    Giuseppe Furnari

    p.s.

    ho trovato questo caso da guiness

    http://www.amazon.de/gp/product/3933041015/ref=olp_product_details/279-7156485-1604951

    è un libro fotografico dell’editore Iwanowski Verlag Dormagen http://www.iwanowski.de/index.php che pubblica guide e non credo sia un editore POD

    il libro ha appiccicati ben 79 (settantanove) Sellers, vedi

    http://www.amazon.de/gp/offer-listing/3933041015

    di cui il primo Verkäufer: Warehouse Deals - 115.000 vendite nell’ultimo anno - spedisce le copie “usato in buone condizioni” tramite la stessa Amazon.de: (allora sanno da dove provengono le copie?). E tutti i Sellers avranno un contratto regolare con l’editore?

    E non è un caso, anche se da record, così isolato: il libro

    http://www.amazon.de/101-Inseln-Reisehandbuch-Geheimtipps-Entdecker/dp/3933041600/ref=sr_1_1

    ha al seguito 75 Sellers, e quest’altro ben 80 (ottanta) Sellers

    http://www.amazon.de/Australien-mit-Outback-Steffen-Albrecht/dp/393304166X/ref=sr_1_1

    etc…

  • Ancora non si capisce come sono venuti in possesso dei nostri file questi seller o aziende.
    Forse Lulu consegna il file sorgente ad amazon? E da qui come fanno poi ad arrivare nelle mani di altri siti online?
    Se un libro non dispone di alcuna distrubuzione solo Amazon potrebbe aver ricevuto il file, e forse B&Noble. A questo punto dopo una vendita da parte di qualunque seller Amazon dovrebbe scorporare la percentuale per Lulu e di conseguenza Lulu dovrebbe girare a noi la nostra percentuale. Ho venduto un paio di copie di un mio libro negli Stati Uniti e mi è stato accreditato il guadagno.
    Se non è così tutta la vendita online sarebbe una farsa cioè una vendita pirata.  

  • Ho provato a registrami come venditore. La procedura è simile a quella su Ebay. Bisonga inserire un numero di telefono, poi ti chiamano e devi inserire un codice per confermare.
    Ho provato anche ad inseire un commento su alcuni miei libri, vedremo se saranno online su amazon.fr

  • Non credo che dalla vendita di un qualunque seller ci arrivi UN BEL NIENTE: non ti hanno già risposto che “la provenance des ouvrages ne nous est pas connue - non sanno da dove provengono”? Certo la gestione della vendita con carte di credito è di Amazon, ma è sicuro che Amazon paghi una parte a Lulu ed una parte al Seller? Federica non ti ha già risposto che Lulu non sapeva niente dei Seller e che starebbero indagando?

    Allora, la catena degli accordi corretti sarebbe triplice:

    1) Contratto Amazon.fr-Vendeur, ma Amazon.fr non dà nulla all'editore (questo significa la provenance des ouvrages ne nous est pas connue) e paga solo il Seller

    2) Contratto Seller-Editore: il Seller riceve le copie o meglio le stampa da file pdf fornito dall'editore se è Lulu, paga all'Editore quanto dovuto compresi diritti d'autore, eventualmente restituisce l'invenduto

    3) l'Editore Lulu incassa e tiene conto del venduto anche per pagare l'autore

    Ora, se salta il passo 2) salta anche il 3) ed è proprio quello che mi sembra succeda: non hai detto "Federica mi ha risposto dicendo che Lulu non sapeva niente di tutto ciò e che stanno indagando"?

    Cioè, se salta il passo 2) Lulu neanche se ne accorge ed Amazon.fr se ne frega?

    Saluti e Buona Pasqua a tutti

    Giuseppe Furnari

    p.s.

    ma su Amazon.fr cosa saresti, Seller di te stesso?

    vedi fra poco il mio ultimo post sul thread

    https://support.lulu.com/Discussion.jsp?id=4c315c531c4a9711a5db01c5e6d79a2c

  • Ciao, secondo me sono dei sellers Pirati.

    Non centra nulla Lulu o Amazon. Pero' non é giusto per gli autori. Si. Organizziamoci!

    P.S

    scusate lo sfogo, ma mi é stato segnalato che i miei libri in lingua albanese si trovano in vendita nelle bancarelle di Tirana e lungomare a Valona. C'é anche chi vende cosi libri stampati in casa. Senza il consenso dell'autore.

  • Contro i pirati è quasi impossibile combattere, essendone vittima tutte le maggiori case editrici.

    Ma sulla vendita online si può fare qualcosa. Non è possibile che Amazon al momento di vendere un libro pubblicato da Lulu (ISBN) accrediti tutto al venditore e non storni niente per l'editore stesso.
    Se è così vi è una falla enorme nel sistema che permette, rubati i file, a tutti di vendere tutto di tutti.
    Se Lulu non spiega questa cosa e non si organizza per difenderci dovrà essere citata in causa.

     

  • !!! hai tradotto i tuoi libri in albanese?

    beh, non so se li hai tradotti anche in lingua sikh, ma li vendono anche in India ad Ahmedabad (cerca su google maps) in Rupie... http://www.infibeam.com/Books/info/giulio-donato-broccoli/lo-studio-di-una-funzione/9781409243083.html

    http://www.infibeam.com/Books/info/Arturo-Donato-Vallante/Nozioni-Basilari-Di-Analisi-Matematica/1847533450.html

    o meglio, li vendono in "United Arab Emirates, Australia, Belgium, Bahrain, Switzerland, China, Germany, Spain, Finland, France, Hong Kong, Indonesia, India, Japan, Kenya, Kuwait, Sri Lanka, Malaysia, Netherlands, New Zealand, Russia, Saudi Arabia, Singapore, Thailand, South Africa" può bastare? http://maps.google.it/maps/place?ftid=0x395e848aba5bd449:0x4fcedd11614f6516&q=Ahmedabad&hl=it

    e naturalmente... in Nuova Zelanda

    http://www.thenile.co.nz/books/Giulio-Donato-Broccoli/Lo-Studio-Di-Una-Funzione/9781409243083/

    http://www.thenile.co.nz/books/Arturo-Donato-Vallante-Gi/Nozioni-Basilari-Di-Analisi-Matematica/9781847533456/

    Ci sono anche i mei

    http://www.thenile.co.nz/books/Sig-Giuseppe-FURNARI/Calcolo-Senza-Limiti/9781445221939/

    http://www.infibeam.com/Books/info/giuseppe-furnari/calcolo-senza-limiti/9781445221939.html

    Una motivazione ce l'hanno "Have you been craving a local bookstore with every book you could ever imagine? Sick of huge shipping charges from overseas websites and overpriced books from your local bookstores?

    TheNile.co.nz is the answer."

    Cioè "Sei stanco di spese esagerate per i libri oltremare? dei sovrapprezzi nelle librerie locali? Noi siamo la risposta"

    Per quanto mi riguarda, in questo caso, NON chiedo a Lulu di fare niente: i miei libri mai sarebbero arrivati lì, possono anche regalarli.

    Però sarei curioso di sapere se Lulu lo sa e se putacaso si becca i diritti di editore e d'autore (questi non sono Sellers).

    Questo è quanto trovato nell'uovo di pasqua su internet

    Saluti e Buona Pasquetta a tutti ed a Federica

    Giuseppe Furnari

    p.s.

    ti serve un lettore e-Book in lingua Sikh? http://www.infibeam.com/Pi

    se continua così, è meglio che ci diamo all'ippica

    http://www.furnari.biz/archivionews2005.htm

  • Ciao Giuseppe, ti capisco perfettamente.

    Veramente io scrivo in albanese e traduco i miei libri anche in italiano. Prima offrivo Free e-books e cosi i libri fecero il giro del web, arrivando anche nelle mani dei Sellers.. non autorizzati.. ( hanno guadagnato più loro che io, l'autore )

    Comunque la situazione di noi autori in qualsiasi lingua é triste. Tra l'altro migliaia di lettori cercano di scaricare gratis i libri, e pochi li acquistano.

    E pensare che una qualunque ragazza che fa la cam girl guadagna circa o più di 2 mila euro al mese su certi siti.. noi autori guadagnamo dei spiccoli quando ci va bene.

    Ma ne vale la pena di pubblicare altri libri?

    http://stores.lulu.com/erisel10

  • La situazione messa in luce da Giuseppe è incredibile, speriamo ancora in una risposta risolutiva di Lulu.

    Intanto comincio a organizzarmi così:

    1) ogni pagina di ogni mio libro deve avere l'indirizzo del mio sito internet, in modo da ricavarne almeno un po' di pubblicità in caso di vendita senza modifica dell'opera, oppure la prova che la copia è pirata.
    2) sul mio sito internet metterò un link alla pagina di acquisto (unica) della versione sempre più aggiornata (in modo da far vendere ai pirati sempre le versioni più vecchie, o metterli in condizione di procurarsi le nuove). Farò aggiornamenti sempre più frequenti.
    L’unica pagina di acquisto sarà per ora Lulu, almeno fino a prova contraria. Poi potrà essere qualunque altro sito che offra condizioni e garanzie migliori.
    3) Non acquisterò alcuna distribuzione di Lulu in modo da poter modificare quando e come  voglio una mia opera; in tal modo potrò fare una revisione in ogni momento e offrire una versione più aggiornata. Le distribuzioni saranno da me acquistate solo dietro enormi garanzie.
    I libri che già usufruiscono di una distribuzione di Lulu saranno ritirati e pubblicati nuovamente senza distribuzione.
    4) Cercherò di iscrivermi sui siti ove sono in vendita i miei libri per screditare i seller pirati, segnalando che le versioni più aggiornate si possono acquistare solo dal mio sito.
    5) Richiedere a Lulu la lista completa dei venditori con i quali ha stretto rapporti commerciali, pena il ritiro di tutti i libri che usufruiscono della sua distribuzione. In tal modo saprò quali sono i siti legali e quali sono quelli pirata. Tutti i siti pirata saranno denunciati.

    Organizziamoci per segnalare le copie pirata degli autori di Lulu.Rendiamo la vita difficile a questi pirati.
    Avete consigli ulteriori?

  • La risposta di Federica:

    "Ho appena parlato con la manager di distribuzione la quale mi ha informata che se i progetti a cui si riferisce hanno un numero ISBN o hanno addirittura un pacchetto di distribuzione, Lulu non ha il controllo di dove vanno perche' qualsiasi rivenditore on line li puo' distribuire. Se invece si riferisce ad un libro che non ha un numero ISBN o non ha la distribuzione, allora mi faccia avere il numero di progetto e dove ha visto il testo venduto e faremo luce sul problema"

    Possbile? Ho capito bene? Compriamo una distribuzione per autodanneggiarci? Danno i nostri file senza garanzie? E come fanno a pagare le royaltie?
    Siamo all'inferno!
    Ho chiesto spiegazioni, e poi ritiro tutto.

  • Nel contratto per la richiesta di ISBN a Lulu, ossia quando Lulu diventa il nostro editore, si dice:

    1)Concedi i diritti di pubblicazione a Lulu per agire come editore per tuo conto rispetto a tutti i rivenditori al dettaglio e all'ingrosso.

    Come agisce Lulu per conto nostro? Come ci tutela?

  • Ho ritirato il mio primo libro "Nozioni basilari di analisi matematica" e richiesto che venga tolto da tutti i siti online. Voglio vedere come fanno ad agire per conto mio presso tutti i rivenditori e grossisti online, così come dicono sul contratto.

  • Buona l'idea "ogni pagina di ogni mio libro deve avere l'indirizzo del mio sito internet". Per il resto, il punto debole è che sul solo storefront di lulu non si hanno grandi possibilità di vendita, anzi credo siano molto scarse, anche per via delle spese di spedizione molto alte.

    D'altra parte per vendere noi direttamente sui vari Amazon e Barnes&Noble dovremmo stamparci le copie e provvedere alle spedizioni.

    Quanto al richiedere a Lulu la lista completa dei venditori con i quali ha stretto rapporti commerciali, per capire quali sono pirati, mi sa che non ce l'hanno proprio, se Federica risponde che Lulu non ha il controllo di dove vanno i nostri libri perche' qualsiasi rivenditore on line li puo' distribuire.

    E i diritti d'autore? Questi sembrano apprendisti stregoni molto pasticioni, tarlati dal liberismo sfrenato yankee... e vogliono andare in borsa?

    Lulu DEVE sapere quali Sellers ufficiali e no pagano i diritti o sono pirati: non c'è il diritto d'autore negli USA? Quindi deve sapere quali sono anche indagando su quali si aggiungono da soli, averne una lista il più possibile completa e chiedere ai vari Amazon e Barnes&Noble che gestiscono il pagamento online chi ha venduto i libri e quanti.

    Oltre che doveroso, non mi sembra sia poi così difficile.

     

    Direi di dare tempo a Lulu di verificare e rispondere, poi potremmo contattare direttamente un bel po’ di questi Sellers (occorre essere registrati sui vari Amazon) ed in qualità di autori chiedere direttamente a loro se hanno copie stampate fornite da Lulu e quante, come pagano i diritti a Lulu e se e quando hanno venduto delle copie (per confrontare con i resoconti delle vendite sul sito di Lulu) .

    I vari Sellers hanno sempre sui vari Amazon il link Contact this seller, vedi ad esempio

    http://www.amazon.com/gp/help/seller/at-a-glance.html/ref=olp_merch_name_2?ie=UTF8&isAmazonFulfilled=0&asin=1445221934&marketplaceSeller=0&seller=A3TJVJMBQL014A

     

    Ho l'impressione che lulu consideri un opzional rispenderci sul forum: lo fa solo se rientra nei suoi interessi. Però se non lo fa su un tema così essenziale potremmo persino pensare che lulu fa parte consapevolmente di questo sistema, all'insegna del liberismo sfrenato. Che in realtà abbia accordi commerciali con tutti questi rivenditori.

    Oltre che contattare direttamente un bel po’ di questi Sellers, potremmo però anche rivolgerci alla stampa ed alle riviste, a cominciare da http://www.pcmag.com/article2/0,2817,2302311,00.asp?kc=PCRSS02129TX1K0000530

    ed anche contattare Google per sapere quando aprirà il suo enorme store e come si regola con i diritti d'autore, se pensa che questo sistema di rivenditori sia regolare.

    Saluti a tutti

    Giuseppe Furnari

  • Si è vero che dallo store si vende poco, però un eventuale acquirente conoscendo il sito internet potrebbe visitarlo e comprare un nuovo libro oppure venire a conoscenza che le versioni sempre aggiornate le trova solo sullo store e che tutti gli altri siti sono pirati. Io per fortuna o per intuito o stampato su ogni copertina (la quarta) il mio sito internet.
    Ho ritirato un mio libro per vedere cosa accade. Inoltre penso di fare un elenco dei siti pirati in modo da comunicarli alla stampa in caso Lulu non spiegasse come e se ci pagano i diritti.
    Questi non sono liberisti questi hanno venduto un prodotto kamikaze, sul contratto dicono che Lulu.com agisce per nostro conto, e poi permettono la vendita dei nostri libri senza avere un elenco di quelli che pagano e di quelli che non pagano i diritti d'autore? Mi sembra che vadano anche contro i propri interessi, anche se in un caso o due mi hanno versato dei diritti da vendite provenienti o dagli USA o da Uk, quindi qualcuno versa i diritti d'autore. A me sembra ancora assurdo che amazon possa vendere un libro con ISBN di Lulu e non stornare la percentuale dovuta all'editore e all'autore. Questo è fuori diritto, questo la stampa lo deve sapere assolutamente.
    Diamo tempo a Lulu di rispondere, ma non troppo, un paio di settimane sono sufficienti a rispondere in via definitiva.

  • Si può provare a chiedere ai seller se hanno copie fornite da Lulu? Non credo che ci risponderanno.

  • il liberismo sfrenato, che non si cura nemmeno delle proprie regole, o solo quando conviene, a volte dopo le prime faville finisce kamikaze

    i kamikaze del sol levante poi, a loro modo, avevano un codice d'onore ed un duplice scopo: danneggiare il più possibile il nemico e salvare il proprio popolo... qui si va al ridicolo

     

    "Si può provare a chiedere ai seller se hanno copie fornite da Lulu? Non credo che ci risponderanno" alcuni forse sì, quelli che hanno anche un loro negozio online ufficiale ed un rapporto altrettanto ufficiale con lulu; si può provare a chiedere se hanno venduto anche sui vari Amazon (sennò che ci stanno a fare a prezzi più bassi)... chissà...

    non che siano molti, forse uno solo, occorre controllare

    Saluti a tutti

    Giuseppe Furnari

  • Secondo Federica, cioè Lulu, i nostri file sono stati consegnati nelle mani di Amazon (lo stesso dicasi per i venditori online inseriti nella G. R.) e a nessun altro. Dunque è escluso che da Lulu siano fuoriusciti i nostri file. Secondo Amazon, i seller sono dei venditori regolari.
    Dunque il ping pong è iniziato.
    Ora scrivo ad Altroconsumo per vedere cosa mi dicono, ma credo che tutti quelli che vogliono sapere cosa è successo si dovrebbero mettere insieme.
    Saluti a tutti.

  • DIVENTA SELLER IN  60  SECONDI ! - automaticamente online

    Ciao GiulioDonato, non è nemmeno necessario fare richiesta via mail come hai provato a fare tu, per diventare Seller sui vari Amazon

    Per esempio, su Amazon.ca perchè in francese mi è più facile capire, ma anche sui vari Amazon, oltre al pulsante per acquistare "Ajoutier au Panier" c'è anche il pulsante con la descrizione "Vous en avez un à vendre?" e la scritta "vendez le votre"

    http://www.amazon.ca/Calcolo-Senza-Limiti-Giuseppe-Furnari/dp/1445221934/ref=sr_1_1/192-0173225-5142560

    premendo il pulsante, appare un minima descrizione del libro con l'immagine della copertina, e la possibilità di aggiungere specifiche quali NUOVO, USATO, DA COLLEZIONE etc e descrizioni varie, vedi

    https://catalog-retail.amazon.ca/abis/syh/DisplayCondition/ref=dp_sdp_sell?_encoding=UTF8&coliid=&qid=&asin=1445221934&sr=&colid=&ld=AMZDP

    tutto il procedimento dura 60 secondi "List Your Product in 60 Seconds"

    Riportate il vostro prodotto in 60 secondi
    Inserzione è libero--Ecco ciò di cui abbiamo bisogno:

    - In questa pagina vi sarà verificare il prodotto che stai vendendo         

    - Seleziona condizione del prodotto

    - Aggiungi i tuoi commenti circa la condizione del vostro prodotto

    nella pagina successiva verrà

    - Inserisci il prezzo del tuo prodotto

    - Inserisci la quantità che si hanno in vendita

    - seleziona il metodo di spedizione

    per versare sul tuo conto, abbiamo bisogno di raccogliere il vostro numero di carta di credito, indirizzo di fatturazione di telefono numero e conto corrente le informazioni che possono essere trovate su un controllo personale. Se si preferisce, è possibile elencare ora il vostro prodotto e tornare più tardi per fornire le informazioni del conto corrente bancario. (naturalmente se si fornisce carta di credito non serve conto corrente)

    Et voilà, in 60 secondi sei Seller! più facile di così!

    altro che controllare a chi vanno o non vanno i diritti d'autore: se ne fregano bellamente

    lo stesso su Amazon.com, etc

    https://catalog-retail.amazon.com/abis/syh/DisplayCondition/ref=dp_sdp_sell?_encoding=UTF8&coliid=&qid=1270676524&asin=1409288218&sr=8-9&colid=&ld=AMZDP

    Tieni conto che su Amazon.ca non ho nemmeno fatto il login nè mi sono mai registrato. Ecco a cosa serve il login su Amazon.ca

    Puoi diventare Seller anonimamente e completare i pochissimi dati strettamente indispensabili (carta di credito ed indirizzo di fatturazione) in un secondo tempo; carino, no?

    Così si ritrovano in casa loro una moltitudine spaventosa di offerte di - pochi - seller più concorrenziali delle loro

    liberismo yankee sfrenato e cieco? chissà

    oppure

    hanno accordi con alcuni Seller selezionati (ad es l'onnipresente the_book_depository__ oppure -superbookdeals) grazie ai quali far vendere a questi Seller gli conviene persino di più?

  • Per amazon.fr ti devi registrare e lasciare un numero di telefono. Poi ti chiamano in automatico e devi inserire un codice pin che ti danno a schermo. Io ora devo fare questo inserimento.

  • E devi anche avere un conto in Francia, se non ho capito male. Devi essere azienda.

  • Forse ti sbagli, oppure, cosa più facile, sono contraddittori loro:

    http://www.amazon.fr/Nozioni-Basilari-Di-Analisi-Matematica/dp/1847533450/ref=sr_1_3

    https://catalog-retail.amazon.fr/abis/syh/DisplayCondition/ref=dp_sdp_sell?_encoding=UTF8&coliid=&qid=&asin=1847533450&sr=&colid=&ld=AMZDP

    su Amazon.fr è lo stesso, e con accesso anonimo, senza login

    ecco le istruzioni

    Afficher votre produit dans 60 secondes
    L'offre est gratuite--voici ce dont on a besoin :

    Sur cette page, vous allez

    1. Vérifier le produit que vous vendez
    2. Sélectionner l'état du produit
    3. Ajouter vos commentaires sur l'état de votre produit

    Sur la page suivante, vous allez

    1. Saisir le prix de votre produit
    2. Entrez la quantité que vous souhaitez mettre en vente
    3. Sélectionner votre méthode d'expédition

    Transférer sur votre compte nous aurons besoin de votre numéro de carte bancaire, votre adresse de facturation, votre numéro de téléphone et vos coordonnées bancaires qui apparaissent sur vos chèques. Si vous préférez, vous pouvez afficher votre produit maintenant et fournir vos coordonnées bancaires ultérieurement.

    fai tutto online in 60 secondi. Prova, tanto hai già fatto richiesta, no?

    Ed il tutto è congegnato per vendere come Seller un prodotto che vendono loro, riportando per facilitarti immagine di copertina, titolo ed ASIN (ISBN breve a 10 cifre) 

    eccoti le istruzioni dettagliate http://www.amazon.com/gp/help/customer/display.html?nodeId=1161242

    c'è di tutto, anche per il nuovo, tranne parlare di diritti d'autore.

    Non sembra ci siano condizioni in numero di copie, tranne per gli oggetti da collezione per i quali i seller devono essere "approved".

    Questa volta continuo: ti propongono il loro stesso prezzo, intero e scontato,  e la casella dove inserire il tuo prezzo

    https://catalog-retail.amazon.fr/abis/syh/ProcessConditionAttributes

    e ti informano anche sui prezzi dei seller concorrenti (9)

    Poi ti informano che "Amazon prélèvera sur chaque transaction du vendeur des frais de vente ainsi que la commission applicable en accord avec le contrat de participation conclu entre le vendeur et Amazon" (Amazon preleva su ogni operazione del venditore le spese di vendita e la Commissione, applicabile in conformità del contratto di partecipazione tra il venditore e Amazon)

    quindi non è gratuito, Amazon ci guadagna e l'unico contratto è tra il seller ed Amazon, ecco perchè lo fa: affari.

    Quanto prendono? su ogni copia: importo fisso € 1,14 e 12% del prezzo di copertina, o meglio di vendita (probabilmente dovrai sovrapporre un'etichetta sul prezzo di copertina)

    Se sei un venditore abituale, devi poi pagare un "affitto" di € 44,85 al mese, e sempre il  12% per copia, per i libri, vedi qui

    http://www.amazon.fr/gp/help/customer/display.html?ie=UTF8&nodeId=10385381

    poi ci sono i prezzi di spedizione per i libri, veramente convenienti, altro che lulu!, perchè puoi far spedire i libri tramite Amazon stesso

    qui ti iscrivi come venditore saltuario od abituale

    http://www.amazon.fr/gp/seller-account/mm-product-page.html?topic=200328420&?ld=FRAZSOASYS

    qui fai spedire i libri ad Amazon (solo venditore pro o abituale) spendendo intorno ad 1 € a copia

    http://www.amazon.fr/gp/seller/fba/fulfillment-by-amazon.html 

    e fino al 30 giugno c'è una superpromozione che ti fa risparmiare fino a 1.000 euro

    qui tutte le informazioni (il conto corrente bancario serve ad Amazon per prelevare automaticamente l'affitto Numéro de compte bancaire (nous acceptons les comptes bancaires de France, du Royaume-Uni, d'Allemagne et d'Autriche)) dall'Italia potresti proporre di pagare diversamente, magari anticipando 6 mesi o un anno...

    occorre un'autorizzazione Amazon per vendere Montres et Bijoux, Parfums et Beauté, Santé et Soins du corps. Per i libri nessun problema.

    Cosa vuoi di più? i diritti d'autore? ma và!

    Hai libri con stampa pirata? affari d'oro!

    Saluti a tutti

    Giuseppe Furnari

  • Quanto ricava un Seller che si è procurato di contrabbando il file pdf di un libro dal prezzo di copertina di 20 € e che fa spedire le stampe direttamente dalla tipografia ad Amazon che fornisce anche il magazzino (o stampa Amazon stesso)?

    Vediamo le spese: stampa 4 €, da Amazon: 1,14 € spese fisse + 2,4 €  il 12%, 0,25 € affitto 1 € gestione spedizione (le spese di spedizione le paga l'acquirente) totale spese 8,80 €

    Ricavo netto 11,20 € a copia, senza fare... nulla!

Accedi oppure Registrati per commentare.