Addio Amazon.ca e... Prezzi pazzi nelle Distribuzioni Lulu

Oggi apprendo che dalla distribuzione GlobalReach, almeno quella venduta in Italia e ad oggi ne ho acquistate quattro, è stata eliminata la distribuzione in Canada tramite Amazon.ca.

Non è certo una buona notizia per il mio libro in lingua francese, dato che con ogni probabilità il mercato canadese è più importante di quello francese.

Ed è un vero peccato, dato che Lulu ha su Amazon.ca  5.270  libri editi come “Lulu Press” e ben  16.732 libri editi come “Lulu.com”

 

Detto questo, devo aggiungere però che ci sono delle disfunzioni delle quali non so fino a che punto la stessa Lulu sia a conoscenza.

 

Il mio libro in francese con prezzo di copertina di 12,00 € ad esempio si trova su Amazon.ca non si sa in base a quale distribuzione al prezzo FOLLE, assolutamente fuori mercato, di ben CDN$ 98,00 che corrispondono a ben 71 € circa.

http://www.amazon.ca/Calcul-Sans-Limites-Giuseppe-FURNARI/dp/1445222019/ref=sr_1_7?ie=UTF8&s=books&qid=1269625954&sr=8-7

 

Anche quello in italiano si trova su Amazon.ca a ben CDN$ 95,00! = 69€

Come è possibile?

In realtà il libro non proviene da Lulu ma da un misterioso Seller dal nome di themeirinca, che farebbe pervenire ad un ipotetico folle acquirente il libro dal proprio ufficio in Francia… tramite Giappone (!)

“In Stock. Ships from Japan. International shipping available. … Comments:   Items will ship from our purchasing office in France via JAPAN, Please allow 3-4 weeks for delivery”

 

A questo punto c’è da chiedersi, in realtà il libro viene fornito da Lulu con qualche strana convenzione, o si tratta di copie in qualche modo pirata?

 

Ma le sorprese non sono finite! Se cercate nel motore di ricerca di http://www.amazon.ca/ con le voci “Lulu Press” e “Lulu.com” trovate i 5.270 + 16.732 libri di Lulu. Ordinateli però in ordine di prezzo discendente con la funzione Sort by Price: High to Low e trovate prezzi folli

http://www.amazon.ca/lulu-com-Books/s/qid=1269630259/ref=sr_pg_6?ie=UTF8&sort=-price&keywords=Lulu.com&bbn=916520&rh=i%3Astripbooks%2Cn%3A916520%2Cn%3A%21927726%2Ck%3ALulu.com&page=6

 

ad esempio a pag 6 il libro di Pierluigi Nerozzi

http://www.lulu.com/product/libro-a-copertina-morbida/la-congiura-della-tomba/4913277 dal prezzo di copertina di 29,98 € viene “offerto” a ben CND$ 193,00 cioè a ben 140 €. Il Seller è lo stesso: themeirinca.

 

Ma ci sono altri Sellers simili, ad esempio thebookcommunity_ca - Ships from OR, United States, Seller:  more_for_u - Ships from NJ, United States, Seller:  the_book_depository__ , Ships from DE, United States vedi http://www.amazon.ca/gp/offer-listing/0557086280/ref=dp_olp_new?ie=UTF8&qid=1269629530&sr=1-4&condition=new

Seller:  calibris - Ships from OR, United States, Seller:  fastmedia_am - Ships from TX, United States, Seller:  papamedia_ca - Ships from FL, United States vedi http://www.amazon.ca/gp/offer-listing/1411650034/ref=dp_olp_0?ie=UTF8&qid=1269629280&sr=1-13&condition=all

Quindi non si tratta certo di casi isolati! Ed i libri con tali “offerte” sono centinaia.

Ad esempio c’è anche il libro di GiulioDonato Broccoli “Limiti Di Una Funzione” offerto a ben CND$ 103,00 cioè a ben 75€: http://www.amazon.ca/gp/offer-listing/1409243443/ref=dp_olp_0?ie=UTF8&qid=1269636435&sr=1-2&condition=all

Autori, cercate su http://www.amazon.ca/ i vostri libri e vedete a quanto sono venduti.

Se poi provate a fare lo stesso tipo di ricerca sullo statunitense  Amazon.com dove alla voce “lulu.com” Lulu ha ben 30.782 libri ed alla voce “lulu press” solo 1.333 libri, pardon books, il risultato è ancora più disastroso:

http://www.amazon.com/s/qid=1269636826/ref=sr_pg_5?ie=UTF8&sort=-price&keywords=lulu.com&rh=n%3A%211000%2Ci%3Astripbooks%2Ck%3Alulu.com&page=5

qui i miei libri sono a prezzi normali, ma quelli di GiulioDonato Broccoli sono a prezzo perlopiù maggiorato, come “Aforismi e riflessioni” offerto a ben 59$ dal Seller: office_bookshelf - In Stock. Ships from WA, United States.

Potrei proseguire, ma sarebbe noioso. Ognuno faccia la propria ricerca.

Un’ultima considerazione: penso sia possibile, se non probabile, che i libri eventualmente venduti da questi “Sellers” sfuggano dal conteggio delle vendite di Lulu. Non che ci sia da preoccuparsi molto di questo: credo che a prezzi simili ne vendano ben pochi, se non nessuno. La cosa più inquietante è che chi cerca i nostri libri e trova offerte simili, dubiterà molto della serietà degli autori, cioè di noi.

Naturalmente, penso che Lulu debba dare una spiegazione seppur minima di questo, tramite Federica, ma penso, visto che la maggior parte dei libri coinvolti è di lingua Inglese, francese, tedesca, spagnola anche da Nick Popio Community Architect o da altri Supporters di Lulu a livello internazionale.

Saluti a tutti

Giuseppe Furnari

Commenti

  • Il tuo post è importante e disastroso, se poi ci aggiungiamo il fatto che i downlaod gratuiti di alcuni libri non sono mai stati chiariti a sufficienza dallo Staff, ma hanno solo dato risposte aleatorie, senza supporto cartaceo per dimostrare quello che affermavano, non resta che fuggire in massa da Lulu, non a causa di Lulu, ma a causa di tutte queste situazioni non chiare.
    In effetti, ho sempre pensato che ci fosse qualcosa che non quadrasse nei download gratuiti e lo penso ancor di più ora.
    Già ho trasferito su altro sito la vendita dei miei file digitali, così ho potuto pesare anche quanto incidesse la vendita diretta di Lulu rispetto a quelle dovute al mio sito: catastrofico nei confronti di Lulu, come giustamente pensavo le mie vendite provengono dal mio sito nel 90% e non da Lulu, come ormai lo Staff può verificare.
    Tutto questo, aggiunto al fatto che su Lulu qualunque "marziano" può offrire servizi senza nemmeno indicare la partita iva e la sede sociale credo che ci sia da preoccupare realemente.
    Se lo staff non darà risposte plausibili e non adotterà le giuste contromisure mi vedo costretto a ritirare tutte le mie opere e a trasferirle su altro sito.

    Grazie delle segnalazioni

  • Sul sito http://www.amazon.ca/gp/offer-listing/1409243443/ref=dp_olp_0?ie=UTF8&qid=1269636435&sr=1-2&condition=all i miei libri sono messi in vendita  da tale themeirinca.
    Come è possibile?
    Ora apro un reclamo presso Lulu e attendo le loro spiegazioni per valutare se è il caso di sporgere querela contro tale rivenditore e simili.

  • Dal punto di vista economico voglio sperare che non ci siano problemi ossia che si tratti di rivenditori effettivamente in regola e non di pirati, o peggio, che comprano un file e lo rivendono senza più assoggettarsi a Lulu e quindi a noi medesimi.

    Ma questo Lulu lo può verificare in un battibaleno, ossia semplicemente richedendo ad Amazon un confronto tra i libri in vendita e i libri effettivamente pubblicati da Lulu.

  • Ciao a tutti!

    Ho letto questo post e mi dovro' informare meglio perche' sono solo parzialmente al corrente di quello che state scrivendo, anzi lo apprendo adesso leggendo i vostri post.

    Giuseppe, posso dirti riguardo ad Amazon.ca, che la scorsa settimana, ho messo al corrente il diapartimento di distribuzione (di cui io non faccio parte) chiedendo se Amazon. ca fosse ancora inculso.  Loro hanno fatto una ricerca contattando, credo Amazon, ed e' risultato che Amazon. ca non ne e' piu' parte.

    Tu hai scritto 

    "A questo punto c’è da chiedersi, in realtà il libro viene fornito da Lulu con qualche strana convenzione, o si tratta di copie in qualche modo pirata?"

    ed io rispondo dicendoti che Lulu non ha alcuna convenzione strana con nessuno, e mi sento serena nell'affermarlo. 

    Domani parlero' con Nick, ma non credo sia la persona poi piu' indicata per farlo, ma partiro' da lui e vediamo se e' possibile fare luce in merito. 

    Inoltre vi informo che le vendite che vengono fatte tramite Amazon o altri risultano su Lulu solo quando e se vengono riportate a Lulu.

    Riguardo ai donwload gratuti, vedo che e' un discorso che riemerge spesso, si possono controllare andando su 'il mio Lulu' poi cliccando su 'i miei guadagni' poi su 'guadagni di tutti i periodi' poi per chi vuole verificare il conteggio dei download gratuti, clicca su 'totale a zero dei diritti di autore', li' trovera' il conteggio di quante volte un download e' stato scaricato.

    Saluti a tutti e buona domenica!

    federica

  • Hello, Federica!

    anzitutto ti ringrazio per l'aiuto che mi stai dando e che sicuramente continuerai a darmi per quanto segnalato nei miei ticket.

    Anche io credo che che Lulu non abbia alcuna convenzione strana con nessuno, e certamente puoi sentirti serena nell'affermarlo.

    Probabilmente Nick Popio, che si occupa dei forum, non è la persona più indicata per chiarire la situazione, però è meglio ne sia informato.

    Forse è meglio rivolgersi al dipartimento di distrubuzione, oppure a 

    Krishna Motukuri, Vice Presidente Senior dello Sviluppo Commerciale, non so, vedi tu.

    Saluti a tutti

    Giuseppe Furnari

  • Prezzi… ancora più pazzi

    Ciao GiulioDonato,

    forse non hai ancora visto qui http://www.amazon.ca/gp/offer-listing/1409243087/ref=sr_1_1_olp

    quante offerte del tuo libro “Lo Studio Di Una Funzione”… probabilmente i tuoi libri sono più appetibili, o sicuramente presenti da più tempo dei miei… ben QUATTRO Sellers diversi, ufficializzati dalla presenza della stessa Amazon.ca nella lista!

    Con prezzi che vanno dai 29,60 ai ben 132,00 CDN$ del solito Themeirinca: stranamente il Seller: the_book_depository__ offre a due prezzi diversi, mentre il Seller: -superbookdeals-- offre l’usato Like New ad un prezzo doppio del nuovo…

    Quanto al Seller: the_book_depository__ “In Stock. Ships from DE, United States” di cui non si riesce a sapere nulla di più, avrà “preso in prestito” il nome dal vero, onesto e conveniente rivenditore ufficiale http://www.bookdepository.co.uk/book/9781445221939

    di cui avevo parlato elogiandolo in un mio precedente post.

    GiulioDonato, se vuoi contattare il Seller: the_book_depository__ devi prima registrarti su Amazon.ca:

    https://www.amazon.ca/gp/help/contact-seller/contact-seller.html?ie=UTF8&marketplaceID=A2EUQ1WTGCTBG2&isCBA=&orderID=&asin=1409243087&marketplaceSeller=0&sellerID=A1DT36E5O0B045&isPopup=

    Intanto ho scritto una mail a http://www.bookdepository.co.uk/contactus

    “Hi,

    as an author present in your online store would like to know if the Seller this on Amazon.ca: "seller: the_book_depository __ in stock. Ships from DE, United States", see

    http://www.amazon.ca/gp/offer-listing/1409243087/ref=sr_1_1_olp

    and selling books by authors of lulu.com at much higher prices is part of your organization.

    Best regards and thanks to the courtesy

    Giuseppe Furnari” ed aspetto risposta.

    GiulioDonato, come autore potresti scrivere anche tu.

    Infine, quello che trovo un po’ anomalo è che tutti questi Sellers sono in qualche modo un po’ nascosti: non appaiono direttamente quando si cerca il libro di un autore, vedi

    http://www.amazon.ca/exec/obidos/search-handle-url?_encoding=UTF8&search-type=ss&index=books-ca&field-author=Giulio%20Donato%20Broccoli

    e nemmeno quando si seleziona un libro specifico, che si può acquistare regolarmente da Amazon.ca (l’ISBN e i dati corretti ci sono)

    http://www.amazon.ca/Lo-Studio-Di-Una-Funzione/dp/1409243087/ref=sr_1_1?ie=UTF8&s=books&qid=1269811426&sr=1-1

    ma appaiono quando si seleziona "6 new from CDN$ 29.60 1 used from CDN$ 65.27", oppure indirettamente  tramite il motore di ricerca di Amazon.ca o di Amazon.com

    Saluti a tutti

    Giuseppe Furnari

  • Io penso sempre di più che la cosa debba essere vista in un discorso più ampio e collegato anche con i download free e non autorizzati da me medesimo di alcune mie opere per un numero stranamente alto (170), fenomeno subito anche da altri utenti per un numero di download ancora più alto, come mi hanno segnalato.
    Io ho un sospetto da molto tempo, ed è sempre lo stesso. Il sospetto nasce riflettendo su chi possa avere interesse a piazzare libri o file ad un prezzo molto più alto di quanto fa l'autore. Solo chi non vuole vendere effettivamente può essere interessato a fare questo, altrimenti proporrebbe un prezzo inferiore. Non si tratta, secondo me, nemmeno di venditori legali che acquistano da Lulu, altrimenti ci sarebbe la ragione sociale e tutto il resto. Non credo nemmeno che si riesca ad ottenere una vendita elevata con questi metodi più virtuali realmente che realmente reali.
    Non è ovviamente Lulu il responsabile e che subisce un danno come noi autori e forse anche maggiore.
    Dunque chi è interessato a fare ciò? Io credo di saperlo, e forse non ci vuole molto a capirlo, ma è difficile provarlo senza le informazioni giuste. Posso dire che deve essere qualcuno che conosce molto bene le cose.
    Ho fatto un reclamo a Lulu per vedere cosa dicono.

  • Ringrazio Federica della risposta e dell'attenzione che ci presta.
    Per quanto riguarda i download free degli utenti, vi ho richiesto una certificazione scritta degli utenti A, B, C, D e dei loro effettivi downlad. Gli utenti indicati sono gli unici quattro che hanno acquistato il mio file più costoso e dunque Lulu può sapere tutto di loro  e indicare i download di servizio. Non avete comunicato queste informazioni per altri motivi. Ora oltre i download free si presentano altre anomalie che è difficile affrontare.

    Ps. Per me la questione dei download free non autorizzati è risolta solo dopo aver ricevuto i documenti che vi ho chiesto e averli fatto visionare ai miei esperti di informatica e non con le chiacchiere. Non ho voglia di fare una richiesta internazionale per ovvie ragioni e per questo la cosa rimane in attesa, ma vedo che ora avete altri problemi.

  • GiulioDonato,

    condivido i tuoi sospetti “Posso dire che deve essere qualcuno che conosce molto bene le cose” ed è possibile che ci sia una talpa all’interno di lulu, o più talpe.

    Il mercato parallelo del (finto?) usato è però persino più insidioso, vedi

    https://support.lulu.com/Discussion.jsp?id=5a25bbf5f02ea05a0101219c7d5eea01

    quello non offre a prezzi fuori mercato, anzi!

    Purtroppo devo aggiungere che anche su Amazon.co.uk la situazione non è molto diversa

    http://www.amazon.co.uk/lulu-com-6-Books/s/qid=1269826846/ref=sr_pg_6?ie=UTF8&sort=-price&keywords=lulu.com&rh=i%3Aaps%2Ck%3Alulu.com%2Ci%3Astripbooks%2Cn%3A266239%2Cn%3A%211025612&page=6

    sempre selezionando Sort by Price High to Low.

    Alla voce “Lulu.com” ci sono 28.077 books ed anche qui impazzano i libri con prezzi molto alti, naturalmente in sterline, offerti da ulteriori Sellers.

    Però qui i prezzi alti sembrano a volte errori, a volte originariamente alti, ed i Sellers sembrano preferire i libri “usati” che “offrono” a prezzo doppio del nuovo; ad esempio Design Decor Delights – prezzo 34,27 €

    http://www.lulu.com/product/libro-a-copertina-morbida/design-decor-delights/242128

    diventa £ 144,98 con il Seller:  green_point - In stock. Dispatched from NY, United States

    http://www.amazon.co.uk/gp/offer-listing/1411664329/ref=dp_olp_0?ie=UTF8&qid=1269829493&sr=1-46&condition=all  

    Women of Color – prezzo 34,00 € diventa £ 144,98 con lo stesso Seller

    http://www.amazon.co.uk/gp/offer-listing/1411648307/ref=dp_olp_0?ie=UTF8&qid=1269829493&sr=1-47&condition=all

    Il mio libro Calcolo Senza Limiti è presente, per fortuna ad un prezzo normale, ma… grave anomalia: è veramente assaltato dai Sellers !!!

    http://www.amazon.co.uk/gp/offer-listing/1445221934/ref=ed_oe_p_olp

    ben 12 Sellers diversi che forniscono il libro dai più disparati stati USA ed alcuni UK !!!

    ed ancora, per lo stesso libro Calcolo Senza Limiti stessa edizione e stesso ISBN, altri 9 Sellers qui New

    http://www.amazon.co.uk/gp/offer-listing/1445221934/ref=dp_olp_new?ie=UTF8&condition=new

    compresa la stessa   ad ufficializzarli, ed ancora altri 3 Seller qui

    http://www.amazon.co.uk/gp/offer-listing/1445221934/sr=/qid=/ref=olp_tab_used?ie=UTF8&coliid=&me=&qid=&sr=&seller=&colid=&condition=used

    che venderebbero copie di usato mai vendute nuove, almeno da quanto risulta su lulu.com per i miei diritti d’autore, E vendendole ad un prezzo del 50% più caro del nuovo: mai crederò che siano usati !!!

    Riassumendo: per lo stesso mio libro Calcolo Senza Limiti stessa edizione ed ISBN 978-1445221939 abbiamo su Amazon.co.uk  1 copia in vendita da parte di Lulu e ben 12+9+3= 24 copie da parte di Sellers

    Per di più, mentre Lulu.com vende a £ 10,52 più spese di spedizione Express Delivery - Europe 2 Delivery Rates = € 0,99 + € 4,49 diversi Sellers vendono al prezzo di £ 7,05 con solo £ 2,75 di spese di spedizione.

    Se come è probabile le vendite tramite sellers sfuggono al conteggio delle vendite, a danno di Lulu e mio, ci credo che “non vendo una copia che sia una!” e nel mio caso le offerte dei seller non sono di disturbo, ma concorrenziali!

    La domanda è poi sempre la stessa: da dove prendono le copie questi Sellers?

    Dato che Federica dice che Lulu non ha alcuna convenzione strana con nessuno, devono essere sicuramente copie pirata.

    D’altra parte, se gli accordi di Lulu con i venditori ondine ufficiali prevedono che la stampa non la fornisca direttamente lulu stessa, allora non è difficile che in realtà allegri stampatori ne stampino quante copie ne vogliano, all’insaputa o meno dei vari Amazon, altro che talpe nell’organizzazione di Lulu.

    L’unico rimedio a questo punto rimane che le copie cartacee le stampi e le fornisca rigorosamente la sola Lulu. Altrimenti, con un assalto del genere va in fallimento.

    Questo vero e proprio assalto deve essere poi molto esteso:

    Nozioni Basilari Di Analisi Matematica di GiulioDonato - non sta meglio del mio libro:

    http://www.amazon.co.uk/Nozioni-Basilari-Di-Analisi-Matematica/dp/1847533450/ref=sr_1_3

    1 copia di Lulu a £ 15,15 e ben 9 New + 4 Used = 13 copie “offerte” dai Sellers a prezzi molto concorrenziali, cioè a partire da £ 11,80

    Autori, controllate bene dove, da chi ed a quanto sono venduti i vostri libri.

    Speriamo che lulu sappia difendersi, altrimenti siamo fritti.

    Saluti a tutti

    Giuseppe Furnari

  • Verificando, anche su Amazon.fr il mio libro Calcolo senza limiti venduto da lulu ad 11,00 €

    http://www.amazon.fr/gp/product/1445221934/sr=1-2/qid=1269835616/ref=olp_product_details?ie=UTF8

    è assediato da ben 7 Sellers, tra cui la stessa Amazon.fr che vendono a partire dal prezzo concorrenziale di 7,99 € e con solo 2,99 € di spese di spedizione

     

    Lo Studio Di Una Funzione ha 9 Sellers a prezzo concorrenziale

    http://www.amazon.fr/gp/offer-listing/1409243087/sr=1-1/qid=1269836234/ref=olp_tab_all

     

    Su Amazon.de il mio libro Calcolo senza limiti venduto da lulu a 13,99 €

    È circondato da ben 12 Sellers che vendono a partire da 10,23 € e soli 3,00 € di spese di spedizione

    http://www.amazon.de/gp/offer-listing/1445221934/sr=1-1/qid=1269836533/ref=olp_tab_all

     

    Nozioni Basilari Di Analisi Matematica di € 20,99 ha 13 Sellers da € 16,11

    http://www.amazon.de/gp/offer-listing/1847533450/sr=1-3/qid=1269836784/ref=olp_tab_all

     

    Su Amazon.com il mio libro è circondato da 7 Sellers

    http://www.amazon.com/gp/offer-listing/1445221934/ref=sr_1_2_olp

     

    Persino sul sito giapponese Amazon.co.jp c’è un Seller USA in più, che però vende ad un prezzo leggermente più alto

    http://www.amazon.co.jp/gp/offer-listing/1445221934/sr=8-2/qid=1269837702/ref=olp_tab_all

     

    ed un ulteriore Seller USA che vende a più del doppio

    http://www.amazon.co.jp/gp/offer-listing/1409283941/ref=dp_olp_new

     

    Nozioni Basilari Di Analisi Matematica ha invece ben 9 Sellers, tutti USA e UK, di cui un paio vendono a prezzi più bassi

    http://www.amazon.co.jp/gp/offer-listing/1847533450/sr=1-3/qid=1269838161/ref=olp_tab_all

     

    Insomma questi Sellers sono presenti ovunque, e se lulu non li conosce neanche, tra Sellers, venditori (falsi?) di libri usati e Rentals per libri in affito,

    https://support.lulu.com/Discussion.jsp?id=5a25bbf5f02ea05a0101219c7d5eea01

     

    noi non venderemo proprio nulla, altro che GlobalReach!

    Saluti a tutti

    Giuseppe Furnari

  • Vendere non è facile nemmeno per i pirati.
    Dunque ci sono due possibilità, o tutti questi pirati fanno capo ad una sola organizzazione oppure si fanno concorrenza tra loro.

    Ammesso che sia una sola organizzazione, devono comunque lavorarci su per raccogliere informazioni, pubblicarle, gestire archivi, stampare... sperando poi nella vendita che non facile da ottenere specialmente per un libro in lingua italiana per un pubblico non italiano. Inoltre, anche loro devono stampare e dunque una piccola indagine porterebbe a scoprire chi ordina questi libri, cioè dovrebbe esistere una Lulu parallela, che però in quanto organizzazione verrebbe, o potrebbe, essere scoperta rapidamente. Basta acquistare un libro e vedere da dove arriva e da chi è stampato. E' eslcuso che Lulu sia parte in causa, cioè Lulu è estranea a tutto ciò e al massimo sarà parte lesa, come noi autori. Ma per sapere la posizione di Lulu bisogna aspettare che si pronunci.
    Io ritengo che invece qualcuno forse voglia creare il panico intorno a Noi e sfruttare poi il momento. Inoltre, Amazon.ca o in generale amazon o ogni altra azienda di certo non sta in una buona posizione rispetto ad una probabile querela internazionale per violazione dei diritti d'autore che deve fare Lulu  per prima e noi Autori stessi.

    Più semplicemente io mi auguro che tutto faccia riferimento a Lulu, nel senso che la copia venduta, o affittata (ma non ci hanno mai dato info a riguardo), è stampata sempre e soltanto da Lulu e che pertanto ci assegna il nostro guadagno, ma ovviamente non è escluso che qualche stamperia clandestina accetti di stampare per conto di pirati singoli o di una vera e propria organizzazione, che però non la vedo tanto organizzata se spera di ottenere un guadagno creando una Lulu parallela. In quest'ultimo caso è più facile chiedere altro a chi non vuole essere danneggiato.


     

  • Riguardo questa situazione molto poco felice che descrivete, mi sembra di capire che coinvolge il mercato internazionale.
    Sapete se vale anche per gli eBook e con quali conseguenze?

    Certo che, pirati a parte, i primi che ci gudagnano da una simile confusione, e dalla fuga da degli autori indipendenti come noi, sono gli editori normali. Questi sentono il pericolo di vedersi soffiare una bella fetta di mercato e di introiti facili con tutti i 'polli' che prima erano disposti a pagargli migliaia di euro per farsi pubblicare un libro.

    In quale modo possiamo difenderci?
    Grazie,
    Giovanni Barbieri

  • Ciao,

    Giovanni Barbieri ha intuito subito correttamente:  la situazione riguarda principalmente il mercato internazionazionale, soprattutto libri in lingua inglese, più vendibili di quelli italiani. Diciamo che i libri italiani coinvolti potrebbero essere intorno all'1% - 5%.

    Sicuramente ci guadagnano di riflesso gli editori tradizionali, ma il tutto potrebbe in modo "spontaneo" derivare da troppi piccoli editori online che - in difficoltà - "si arrangiano"; il "qualcuno che conosce molto bene le cose”, perchè le fa.

    Hanno anch'essi le loro difficoltà? Direi piuttosto che avrebbero il vantaggio di NON pagare diritti d'autore (un 20% in più di ricavo conta), di stampare senza curarsi della qualità (altro 20%?) pagando ad es. 2€ un libro in vendita a 10€. Tramite stamperie industriali tipo lightining source o con qualche Espresso Book Machine - EBM, vedi https://support.lulu.com/Discussion.jsp?id=dd203bdfd43575ffae2f7c012ad1935d

    Su un libro di 10€ si spendono così solo 2€ di stampa, le spese di gestione vendita elettronica che lulu ha valuatto in 1,07€ il tempo per imbustare il libro (se non assorbito dalle spese di spedizione che paga l'acquirente), quindi: ricavo netto 7,5€ (se il libro è pirata e non pagano nulla a lulu).

    Ora, Federica dice che lulu non fa accordi strani, e dal numero di copie offerte del mio primo libro Calcolo senza limiti, ammesso che ogni diverso Seller ne abbia almeno una copia stampata, dovrebbero averne più di 50: le avrebbe fornite lulu con la GlobalReach? se le sono stampate da soli? Lulu le ha fornite in conto vendita e per questo mi risultano pochissime vendite? O non le hanno nemmeno e le stampano su ordine allungando i tempi di attesa?

    Da un libro stampato con tutte le identiche diciture, al più si vede che la stampa è di qualità supereconomica, non da dove proviene, anche perchè questi non devono essere esposti, ma tenuti in qualche sperduto magazzino e poi spediti.

    Quello che complica le cose, e rende vita facilissima ai seller, è che la stampa dei libri fuori dal mercato di lulu, cioè dai nostri storefront, è realizzata all'esterno di lulu, vedi

    https://support.lulu.com/View.jsp?procId=cdac01f161dedd9358e5019ae33f828d

    "Tieni a mente che i libri in B/N 21.59x27.94cm saranno stampati come 20.955cm x 27.94cm attraverso i canali di vendita al dettaglio, e quindi puoi avere la necessità di aumentare la distanza del testo o delle immagini dai bordi, per prendere questo fattore in considerazione" e questo rende facilissime le "stampe in allegria", visto che lulu fornisce il testo in pdf. Per questo ho suggerito che forse Lulu dovrebbe stampare tutto da sola.

    In ogni caso, lulu ha conoscenze che noi non abbiamo, e mezzi, per affrontare il problema se è reale. Che ci informi poi dettagliatamente ho qualche dubbio...

    Quanto agli e-book pensavo di esplorare un po' questa sera, ma si tratterebbe solo di curiosità perchè attualmente lulu non distribuisce i nostri e-book ma li vende solo tramite i nostri storefront.

    Saluti a tutti

    Giuseppe Furnari

  • Io credo che le cose siano un po' più complicate di come le descrivi.
    Ipotizziamo che io voglia vendere un libro pirata e che dunque mi scarichi una copia da Lulu (comprandola). Prima cosa devo far fare un preventivo ad una tipografia per scoprire che stampando copia per copia forse non se ne può far niente per gli alti costi di gestione, ma ammesso che queste stamperie inglesi stampino anche una sola copia. A questo punto sono pronto a registrami su amazon e a vendere come pirata. Venderò di sicuro? Non si sa, così come non abbiamo venduto noi (io qualche libro forse l'avrò pure venduto) ma in ogni caso vendere ad un prezzo più alto un libro in italiano per un mercato americano sembra quasi impossibile. Ma ammeso che trovi un acquirente balordo disposto a pagare e che dunque tutto il mio sistema mi porti a realizzare una vendita netta di 20 euro. Mi conviene fare il pirata per 20 euro? Se devo farlo devo farlo per molti euro, dunque devo avere molti libri e dunque devo essere una organizzazione oppure sottomettermi al mercato pirata dei tanti commercianti pirata e a subire la concorrenza di Lulu stessa e dell'autore (vedi il mio caso dei file digitali). A questo punto è chiaro che devo essere un'organizzazione e forse un'unica organizzazione parallela a Lulu. Ma il problema fondamentale ancora non è risolto. Si venderanno questi libri o non si venderanno? Mettere in piedi un'organizzazione costa e senza certezze di recupero e con il rischio di essere fuori legge.
    Se io fossi un hacker ragionerei invece così e realizzerei facilmente. Se sono in grado di bucare il sistema Lulu o semplicemente di copiare alcuni file o alcune copertine, posso poi creare migliaia venditori fasulli (anche veri) che minacciano di vendere questi libri con danni d'immagine di Lulu e danni verso Lulu stessa e verso noi autori. A questo punto il passo successivo è semplice da capire: cerco di intascare punto e basta.
    Questa è quello che farei io, forse fantasticando. Di certo non mi metterei ad aspettare (come facciamo noi) di vendere una "copiella"  per intascare 10 o 12 euro.

  • Lulu può intimare ad amazon e a tutte le altre aziende di non vendere i libri pubblicati da Lulu stessa a nome di altro rivenditore non autorizzato, magari sporgendo querela per tutelarsi e tutelarci.
    A questo punto potrebbero cambiare tutte le copertine e provare a rivenderli sotto falso nome, per così dire. Ma sembra una follia.

    Ps. Federica mi ha risposto dicendo che Lulu non sapeva niente di tutto ciò e che stanno indagando. Mi informerà nei prossimi giorni.

  • - sono probabilmente una o poche organizzazioni

    - NON comprano nessuna copia da lulu

    - lulu stesso fornisce il file in pdf  "per la stampa attraverso i canali di vendita al dettaglio", quella ufficiale

    - i falsi libri "usati" più la pletora di offerte dei Sellers a prezzi inferiori a quelli ottenuti da Lulu sui vari Amazon e Barnes&Noble, sono quello che veramente non ci fa vendere una copia, e danneggia noi e lulu, altro che fumo!.

    - come ho già mostrato, l'attività è molto vasta e probabilmente dura da diversi anni, non risparmiano anche edizioni del 1978

    - l'attività è organizzata in modo da essere un po' nascosta e tecnicamente organizzata in modo da sfuggire al controllo diretto di lulu

    - solo i vari negozi Amazon possono fare una rilevazione che possa valutare quanto economicamente rilevante sia e sia stata

    - lulu dovrebbe chiederlo subito ad Amazon, sempre che i motivi di riservatezza e le convenzioni d'uso tra aziende dello stesso ramo non diventino pretesti insormontabili...

    Le versioni in download non c'entrano molto, stiamo parlando di libri stampati e di acquirenti che continuano ad acquistare libri stampati, che a parte il picco di e-book a dicembre scorso a seguito delle vendite superpubblicizzate dei lettori, sono ben più del 50%

    Saluti a tutti

    Giuseppe Furnari

  • Salve,

    ho dato un'occhiata anche su Barnes&Noble

    anche qui la situazione è simile: lulu alla voce "lulu.com" ha 10.053 books ed alla voce "lulu press" solo 104 books

    http://productsearch.barnesandnoble.com/search/results.aspx?WRD=lulu.com&SZE=10&SRT=PD

    qui un esempio di come un libro oltre che al prezzo di $ 143,95 in quanto fornito da lulu, ha anche associati ben 6 Sellers che vendono 1 Like New e 5 New a prezzi notevolmente inferiori, circa il 60%, a partire da  98,87 il New.

    http://search.barnesandnoble.com/Global-Dialysis-2007/Russell-England/p/9781847532367/?itm=18&USRI=lulu.com

    qui un altro esempio con i Sellers al 60%

    http://search.barnesandnoble.com/The-Storytellers-Candle/Lucia-Gonzalez/p/9780892392223/?itm=5&USRI=lulu+press

    qui il mio libro Calcolo senza limiti che ha abbinato un Seller che vende 1 copia nuova con un prezzo leggermente più basso

    http://search.barnesandnoble.com/Calcolo-senza-Limiti/Sig-Giuseppe-FURNARI/p/9781445221939

    qui Lo Studio Di Una Funzione che ha abbinati 4 Sellers che vendono a partire da quasi il 20% in meno sul nuovo

    http://search.barnesandnoble.com/Lo-studio-di-una-Funzione/Giulio-Donato-Broccoli/p/9781409243083

    qui Nozioni basilari di analisi Matematica che ha abbinati 3 Sellers che vendono a partire da quasi il 25% in meno sul nuovo

    http://search.barnesandnoble.com/Nozioni-Basilari-Di-Analisi-Matematica/Arturo-Donato-Vallante/p/9781847533456

    per chi non avesse ancora capito: come fa lulu a vendere anche uno solo dei nostri libri, quando contemporaneamente chi compra tramite il Seller risparmia il 20%?

    Saluti a tutti

    Giuseppe Furnari

  • Non sono d'accordo sul fatto che ci siano le vendite di altri rivenditori, per il semplice fatto che su amazon ci sono anche i libri messi in vendita normalmente da Lulu per nostro conto. Mi sai dire perchè un cliente dovrebbe comprare un libro ad un prezzo superiore? E se lo fa il problema è suo. Di certo i rivenditori non autorizzati devono essere bloccati perchè mettono in commercio opere di cui non hanno i diritti, ma sul fatto che ci siano effettivamente le vendite ci credo poco. Conseguentemente non penso che si metta in piedi una organizzazione criminale con la speranza di vendere, questo si fa con la certezza di ottenere qualcosa.
    Vedremo cosa fa Lulu, ma la stampa pirata non può essere fermata facilmente perchè è in atto sulle opere cartacee da tanto tempo; quello che però si può fare è il blocco delle vendite dai siti online sporgendo una querela (e deve essere Lulu a farlo).

  • Comunque io sono intenzionato a vederci chiaro, aspetterò cosa dirà ufficialmente Lulu e poi valuterò con un legale (Altroconsumo) se ci sono elementi per richiedere i danni e il blocco delle vendite pirata. Auspico che sia Lulu a prendere una iniziativa forte se ve ne è la necessità per tutelare se stessa e noi autori contro la pirateria, e che riveda un po' il sistema di vendite messo in piedi da Lulu che fa acqua da tutti i lati.

  • Sto cercando di vedere come si può vendere su barnesandnoble in modo da imitare (si fa per dire, è per capire) questi pirati. Credo che si potrebbero scoprire delle cose interessanti.
    Ne sai già qualcosa?

  • i forum lulu ed il... ghetto italiano

    - semplice speranza di vendere? Non credo! Non ci sono solo le offerte a prezzi stratosferici che ho riscontrato per prime, ma molte, molte offerte a prezzi inferiori ai nostri. Se questi seller sono lì, e lo sono probabilmente da anni, è perché per loro è facile e funziona, no?

    - non credo io possa propormi come Seller da Barnes&Noble o sugli Amazon, magari tu puoi provare con l’associazione

    - azione legale dall’Italia versus azienda USA? Auguri! Lulu.com che è azienda USA e deve o dovrebbe tutelare se stessa e gli autori USA che sono la maggior parte degli autori danneggiati, Lulu.com può!

    Che poi lo faccia davvero litigando con aziende con cui ha stretti accordi commerciali, non saprei; però può fare notevoli pressioni e risolvere lo stesso in qualche modo il problema

    - e gli autori USA? Se ne sono accorti anche loro, anche se sicuramente non si sono ancora resi conto dell’ampiezza del problema, vedi

    https://support.lulu.com/Discussion.jsp?id=21169

    sul forum inglese (però per poter vedere questo normalissimo link nel forum in lingua inglese dovete fare prima il logout, spiego più giù… )

    in Categorie: English  Community  General Discussion

    un’autrice di nome BookishGirl 0 post (zero post? Misteri lululiani) il 30/01/2010 ha pubblicato una discussione dal titolo “The "Used Copies" Clause is Troubling Me...” cioè “L’offerta <Copie Usate> mi preoccupa…”

    In breve, ha acquistato le distribuzioni per due suoi libri ed in sei mesi ha venduto 5 libri; li hanno acquistati parenti ed amici che continuano ad averli. Quindi ha visto anche lei che sui negozi online ci sono le copie “usate” in offerta e non se lo spiega: le copie usate presso un solo rivenditore sarebbero almeno una ventina! Sui vari siti ondine pensa siano un centinaio. Purtroppo non ha messo nessun link neanche al suo libro e non posso controllare; non ho trovato né l’autrice né i libri, forse ha poi ritirato tutto da lulu. Quindi vuole annullare le distribuzioni ma giustamente pensa che le copie “usate” in offerta continueranno a rimanere in vendita .

    L’autrice ritira le distribuzioni, ma i libri restano (ci vuole però più tempo). Diversi intervengono, ma pur capendo che questi sellers non hanno rapporto con lulu “It's other retailers who claim to have used copies, not Lulu who claim to be selling them” non capiscono l’entità del problema (nè alcun lulu support inglese si allarma od interviene).

     

    - i forum lulu ed il... ghetto italiano ho titolato così questo post perché, non so se viene siete accorti, da quando il forum è stato rinnovato ci hanno isolati: non possiamo rispondere ai post e nemmeno visualizzare le discussioni degli altri autori sui forum inglese, francese etc. Forse quando Sean MacMalcom ha aperto una discussione sul forum inglese sulla situazione della defunta distribuzione italiana ha dato fastidio a lulu?

    Rimane un solo modo di vedere, e solo vedere, le discussioni negli altri forum: fare prima il logout! Infatti, appena il nuovo software che gestisce i forum rileva la tua provenienza geografica dall’IP subito ti sbatte fuori ed appare il link

    https://support.lulu.com/Discussion.jsp?id=21169&authToken=c38f4c0161a6c7bd57a3637aee93941d&forceLogout=true&locale=it_IT

    dove il comando forceLogout dice tutto. Quindi appare la scritta “La discussione � stata eliminata oppure non hai l'autorizzazione per visualizzare i dettagli della discussione”

    - Perché lulu ghettizza gli autori? Vi sembra normale? Mah…

    - quindi noi non possiamo chiedere, ad esempio, agli autori francesi, se anche per loro è stata eliminata dalle loro distribuzioni (quali?) Amazon.ca che per i libri in lingua francese è certamente più importante della stessa Amazon.fr

    Saluti a tutti

    Giuseppe Furnari

  • Io credo che non basta proporre un prodotto per venderlo, deve esserci una richiesta reale. Un mio libro deve essere voluto da qualcuno per poterlo vendere, non basta inserirlo su milioni di pagine. E poi più pagine ci sono e meno copie saranno vendute per commerciante, scatenando una vera e propria guerra al prezzo più basso. Mi sembra un po' strampalato, ma di certo può essere anche vero. Non è escluso che sia una mossa per far capire che l'autopubblicazione non paga...insomma io non la vedo come azione del semplice commerciante.
    Per il lato vendita sicuramente c'è un danno ma dovrebbe esere quantificato per poter capire.
    Lo stesso dicasi per le copie usate.
    Inoltre, quanto tempo fa ho detto che noi autori di Lulu potremmo mettere in piedi un circuito di segnalazione per la violazione dei diritti d'autore pensavo proprio ai pirati che hanno già vita facile con le opere con bollino SIAE, figuriamoci con le nostre.
    Lulu dovrebbe tutelarci ed io mi rendo conto di cosa significa una azione internazionale. Ma se ci sarà bisogno la proporrò ad una associazione (Altroconsumo o altra) e per la verità io credo che si debba fare leva sulla stampa.
    Per quanto mi riguarda, se non viene chiarita la situazione bloccherò tutti i miei libri e così dovremmo fare tutti...è un buon deterrente.
    E' chiaro che se questa situazione non viene chiarità chi comprerà più su LULU? Io stesso ho comprato pochi giorni prima una distrubizione globale ma che non ho attivato e forse chiederò il rimborso.
    Aspetto ancora qualche giorno e poi vedremo cosa risponde per la seconda volta Federica.

  • Le copie usate potrebbero essere effettivamente nuove, e ancor di più quelle date in affitto.
    Per queste ultime si potrebbe pensare che si dica di affittarle, ma che poi mai si chiederà la restituzione, dunque da affitto diventa di fatto acquisto. Ma chiaramente bisogna avere il ifile sorgente oppure scannerizzare tutte le pagine e quindi ristampare di volta in volta senza pagare i diritti d'autore. Ma ovviamente la prima che ci perde è Lulu, e di conseguenza noi.

    Tutto il gioco regge se ci sono gli acquirenti, ma riesce difficile credere che ogni commerciante pirata abbia venduto migliaia di copie di libri.

  • Io penso che i numeri che stai indicando debbano essere verificati.
    Mi riesce difficile credere che un seller possa vendere tanto, a meno di avere milioni di libri inseriti.
    Io stesso ho trovato su amazon uno che dichiara di aver venduto milioni di libri. Sarà vero? Allora amazon è suo praticamente.

Accedi oppure Registrati per commentare.