NUOVO LIBRO FRESCO DI STAMPA

La necessità di questo piccolo libro sta nella seguente considerazione: la parola amore è oggi di estrema solitudine.
Questa parola detta da milioni di individui ogni giorno(chi può dirlo?), ma non è sostenuta da nulla e da nessuno, essa si trova ad essere completamente abbandonata dai discorsi vicini: oppure la parola AMORE è completamente ignorata, svalutata, schernita, tagliata fuori, anche dai suoi meccanismo.
Dire “ti amo”, pensate in questo momento, nel mondo quante persone lo stanno dicendo.
E’ un espressione per certi versi banale, molto usata, ma nello stesso tempo estremamente enigmatica.
Io lo interpreto come una specie di proferimento magico, che richiede una risposta non meno magica, che sarebbe come: “ ti amo anch’io”.In effetti quando si dice a qualcuno “ti amo”, è sempre per ottenere la risposta magica: “ti amo anch’’io”.
È una rivoluzione, perché effettivamente, sul piano della fantasia, il soggetto amoroso immagina che, ricevendo questa risposta meravigliosa, si produrrà una vera e propria rivoluzione nella sua vita e nel mondo.
Questa parola e affermazione è in definitiva l’argomento del libro che qui ha inizio.
Accedi oppure Registrati per commentare.