Perchè nessuno compra i miei libri?

Nessuno compra e fa recensioni. Avrò sbagliato qualcosa?

Commenti

  • Nessuno compra i tuoi libri perché lulu.com non fa promozione. L'Azienda si limita a diffondere in diversi book-store online il tuo libro o e-book ma non fa opera di propaganda. Ogni autore deve dare informazioni autonomamente sulla propria opera; inviare agli amici, ai conoscenti, magari tramite i social-network, le notizie su quale book-store online si pò trovare ed eventualmente acquistare la propia opera. Insomma: non si fa promozione. Ogni autore si promuove da solo. In compenso la qualità del prodotto e i tempi per la stampa sono da invidiare rispetto a quello che offrono aziende simili collocate in Italia...

  • Capisco, grazie mille per avermi risposto
  • Caro amico /a.

    Anche io ho avuto lo stsso problema. E devi dire che l'ho tutt'ora.

    Ci si aspetta di vendere un po', un bel po', forse. O almeno qualche decina di copie.

    Poi si va a controllare, e si vede che, dopo giorni, l'indice di vendita è ancora prossimo allo zero.

    I motivi sono diversi.

    La risposta che ti è stata data è corretta: Lulu non fa promozione. Ovviamente, se si ha un Editore alle spalle, ci pensa lui a promuoverti: ti porta in libreria, ti porta in giro, ti organizza serate di presentazione. E la gente ti conoscem e ti comprera.

    Qui, invece, il discorso cambia, e anche di tanto. Nessuno ti promuove, nessuno ti fa conoscere.

    Sì, ma forse, potresti pensare, le persone giungono ugualmente. In fondo tanta gente arriva qui, e qualcuno che mi vedrà e comprerà i miei libri ci sarà!

    E' vero: tanti giungono qui. Ma sono anche tantissimi quelli che pubblicano! Ho fatto un calcolo: ogni giorno su Lulu giungono dai 400 ai 500 libri, e anche di più. Sono almeno 150.000 titoli all'anno. Hai idea di quanti sono? In mezzo a questo grande numero di pubblicazioni, la possibilità di essere non dico apprezzati, ma solo notati, è molto alta.

    Il rischio, qui, è proprio quello di non essere notati, e non quello di non essere apprezzati. Se non ti apprezzano, vuol dire che ti hanno letto, e magari questo è un propulsore a vendere. La Tamaro non era apprezzata da tutti, ma ha venduto milioni di copie. Qui il rischio è invece di non essere propri visti, di svanire nel mare magnum dei libri pubblicati.

    Aggiungi anche che almeno in Italia la maggior parte dei libri sono venduti in libreria. Permane ancora un po' di diffidenza nei confroti dell'acquisto in Rete. Un acquisto che poi non è detto che su Lulu avvenga, visto che credo che qui la gente entri soprattutto per pubblicare, piuttosto che per comperare.
    Inoltre, sempre in Iralia, c'è ancora abbastanza diffidenza nei confronti di chi autopubblica, come noi.

    Credo che si sia abbastanza per dire che spesso le vendite appaiono molto pià basse di quelle che si spera siano. Ed è possibile che, dopo giorni, l'indice delle vendite sia ancora, inesorabilmente, a zero.
    Comunque credo che, con il tempo, tutto questo sarà destinato a cambiare, e le venite aumenteranno.
    Ricorda però che, nell'epoca attuale, grazie anche a mezzi di questo tipo, le persone scrivono sempre di più, ma nello stesso tempo leggono sempre meno. Qusto è un altro punto a favore delle basse vendite.

    Comunque, un grande augurio per la tua attività creativa, e che tu possa registrare presto un incremento delle vendite. Non perdere occasione di promuoverti, anche sui Social Network. E vedrai che qualcuno, e forse anche sempre più persone, leggeranno i tuoi libri.

     

Accedi oppure Registrati per commentare.