"imbattersi" in LULU

Già da alcuni mesi sono alla ricerca di un editore per la pubblicazione di un mio manoscritto.

Ho spedito il lavoro a diverse case editrici e attendo risposta…a un certo punto però mi sono “imbattuto” in LULU, ma alcune cose non mi sono chiare e ho da porre alcune domande:

-in attesa di una qualche risposta dalle case editrici, posso pubblicare con Lulu?

-nel caso trovassi qualcuno disposto a pubblicare, come mi devo comportare? Ritirare il libro da Lulu? Devo aspettarmi che la casa editrice rifiuti il lavoro perché non più “inedito”?

-nel caso di pubblicazione con Lulu mi conviene associare al libro un ISBN?

-con tale procedura (ISBN) posso proporre il libro (magari anche qualche copia acquistata da me) almeno alle librerie della mia città?

-dal momento che intenderei organizzare  alcuni incontri di presentazione del libro, posso acquistare io delle copie da Lulu e poi rivendere alle presentazioni?

-in questo caso è necessario che il libro abbia ISBN?

-chi volesse acquistare il libro (con ISBN) può ordinarlo nelle librerie o solo in rete?

 

Chiedo scusa per la raffica di domande e la loro banalità, ma francamente il “mondo dell’editoria” mi è un po’ ostico..

 

Commenti

  • Intanto precisiamo che Lulu, non chiede e non offre esclusiva, anzi, è strutturata prorpio per consentire di utilizzare anche altri editori.

    Se trovi un editore, puoi continuare a pubblicare su lulu, naturalmente se quell'editore non ti ha sottoscritto un contratto di esclusiva (ne dubito...)

    Conviene SEMPRE associare un ISBN ad un libro, perchè altrimenti non potresti venderlo attraverso i canali ufficiali, e non sarebbe MAI visibile e acquistabile sui siti di vendita online.

    Con isbn e prezzo di copertina puoi proporre il libro in contovendita, puoi venderlo, puoi regalarlo, insomma puoi farne quello che vuoi, e tutto seguendo le regole di mercato e sopratutto fisco-legali.

    Tutti i libri che hanno un isbn possono essere ordinati sia nelle librerie  che nelle biblioteche e naturalmente sui bookstore online.

    Saluti, cerebroeditore.com.

  • Grazie per i preziosi consigli...

    ho letto che LULU mette a disposizione ISBN, ma che essendo americani non valgono nel mercato italiano? E' vero?

    Per me è quasi arabo...cosa devo fare in pratica?

    Spero di non approfittare della pazienza altrui...

  • Lulu ti mette a disposizione un isbn, che è unico in tutto il mondo, quindi visibile anche in Italia, è evidente però che in Italia, nessuna libreria ordinerebbe un libro dagli Stati Uniti, dovendosi accollare le spese di spedizione e i tempi. Inoltre lulu non pratica sconti particolari per librerie e non invia libri se non sei registrato sul loro sito. Puoi sempre fare le due cose, pubblicare su lulu, e poi pubblicare anche in italia con un editore italiano ...

    cerebroeditore.com

  • Ciao a tutti,

    ho scritto un romanzo, a parere degli amici bello e che potrebbe anche vendere copie,

    vi faccio alcune domande elementari.

    Come proteggo il copywrite prima di pubblicarlo in qualsiasi modo?

    Il romanzo è in italiano, quante probabilità mi può dare LULU di diffonderlo in Italia?

    LULU ha degli editor che valutano un manoscritto e possono decidere se promuoverlo?

    Come vedete sono alle primissime armi, potete aiutarmi a capisci di più?

    Grazie.

     

  • Benvenuto nel gruppo...per la risposta ai tuoi quesiti lascio a chi ne sa più di me...anche io sono nuovo, così nuovo che ho ancora un paio di domande:

    ho pubblicato con lulu, ma mi sono reso conto di non aver riportato l'ISBN sulla pagina del copyright...quando mi arriva la copia del libro cosa devo fare? correggere il mio file e ripetere l'operazione? lasciare così com'è? se non faccio la correzione posso ugualmente "vendere" il libro alle presentazioni che farò? potrò lasciare il libro in conto vendita a qualche libreria?

    non riesco assolutamente a mettere il prezzo sulla copertina...qualcuno può spiegarmi DETTAGLIATAMENTE come fare? se non ci riesco vale lo stesso una etichetta adesiva? in questo caso posso vendere alle presentazioni e in conto vendita?

    ancora grazie grazie grazie

  • per il copyright e tutte cose annesse ed interconnesse, la legge italiana prevede e protegge la paternità di un'opera all'atto stesso della sua creazione, quindi sì è protetti tutti automaticamente, per altre cose tipo rischio di plagio e simili, a parte il fatto che se lo pubblichi su lulu dimostri gà di esserne l'autore (o almeno lo dichiari), è la preoccupazione minore, se vuoi un consiglio, pubblicalo e proponilo, senza farti fisime su roba tipo siae e simili che francamente non servono a niente.

    Il circuito lulu non è favoloso ma le probabilità di vendita sono le stesse più o meno come negli altri siti, inoltre la "diffusione" che credi tu è minore di quanto sia in realtà, non pensare che dopo ci sia il tuo libro su tutte le vetrine come l'ultimo di Faletti, quelle sono mosse commerciali e di partenariato con le librerie che vano al di là di quello che si possa pensare, oltre al fatto che l'ISBN è degli USA e, come già spiegato, non vedrà mai una libreria italiana.

    Non mi risultano servizi di scouting su lulu, loro ti danno la libertà, perché volersi mettere delle catene?

    Vuoi un consiglio spassionato? Come prima esperienza, pubblica questo tuo libro in ebook, mettilo gratis, proponilo sul tuo blog e publicizzalo un po' in giro senza fare dell'inutile spam, e senti qualche parere, poi scrivine un altro e con quello potrai pensare a come pubblicarlo cartaceo.

  • Belle parole, peccato che nel mio caso(e non saprei se il solo) il tale Marco Saporiti alias Cerebro editore abbia firmato un contratto di pubblicazione e non solo non  ha mantenuto le percentuali  ma non mi ha pagato nemmeno i diritti di autore da oltre 8 mesi. Altro che Kudos...di certo per 100e circa non perdo tempo per  riaverli legalmente ma sicuramente posso riportare la mia esperienza con tanto di prove a disposizione(raccomandata per grave inadempimento, report libri ebook e cartecei, venduti).

  • Ciao.

    Ho visto solo ora il tuo post "datato". Ho anch'io dei problemi con CEREBRO EDITORE. Mi puoi aggiornare quello che ti è accaduto? Poi ti dirò il mio caso.. Grazie

  • Purtroppo, debbo anche io confermare la valutazione negativa sulla casa editrice Cerebro. Ho inviato il manoscritto nel 2011 ed è stato subito inserito nei cataloghi della casa editrice e distribuito a varie librerie per la vendita in formato elettronico e cartaceo. Non è stato chiesto alcun contributo all’autore, e questa è la nota positiva. Da quel giorno, però, non ho più ricevuto notizie dalla casa editrice, né sul numero delle copie vendute né su altre questioni. Premesso che il fattore economico è l’ultimo dei miei problemi, ho chiesto recentemente spiegazioni inviando varie e-mail alle quali non ho avuto inizialmente riscontro. Dopo qualche giorno ricevo una e-mail da Marco Saporiti, titolare della casa editrice Cerebro, che mi informa di avere problemi di connessione sia dal telefono che dal pc che gli impedisce di rispondermi! A questo punto, anche leggendo le altre lamentele su internet, decido di replicare chiedendo la rimozione del mio libro dal catalogo della casa editrice. Mi risponde, dopo qualche giorno, il solito Saporiti che mi ricorda che lui non passa il tempo a leggere le e-mail e quindi è inutile aspettarsi una risposta tempestiva! Inoltre, afferma che esiste un resoconto delle vendite aggiornato su qualche sito ma io non l’ho trovato da nessuna parte! Dice anche che lui non può controllare 250 autori, ma devono essere loro a chiedere la corresponsione dei diritti maturati! Io, se fossi stato al suo posto, avrei inviato, almeno annualmente, una rendicontazione delle vendite, anche se scarse (come probabilmente avvenuto)… il fatto che un autore debba richiedere il pagamento dei suoi diritti è davvero singolare! Ho quindi, inviato un’ultima e-mail chiedendo nuovamente la rimozione del mio libro dal suo catalogo e il pagamento dei diritti d’autore maturati (chiedendo di indicarmi il link della rendicontazione, anche per una mia personale curiosità sul numero di copie vendute). Ovviamente nessuna risposta! Spero che questa mia esperienza sia utile, così da poter mettere in guardia altri autori esordienti su quello che può succedere nel mondo dell'editoria!

  • Caro amico.

    Imbattersi in Lulu..... è una vera fortuna! Come in altre strutture come questa, anche se credo che questa sia davvero tra le migliori!

     

    Infatti, come spesso dico, ora siamo liberi di fare circolare le nostre opere. Senza veti, blocchhi, commissioni di lettura, comitati editoriali e via dicendo.

    La cosa bella di questo mondo è, tra l'altro, che il copyright è sempre mantenuto da noi, e che, quindi, nessuno ci toglie i nostri diritti di poter far circolare i nostri lavori.

     

    Dopo quello che ho sentito sull'Editoria e sugli Editori, tra le cifre richieste e i rifiuti vari, credo che adesso sia davvero iniziato un nuovo mondo e un nuovo modo di rapportarsi con la cultura in generale. Un modo in cui chi ha qualcosa da dire può farlo in maniera libera, senza veti di sorta.

     

    Credo che questo sia un nuovo mondo davanti a noi. Un mondo finalmente libero, dove noi stessi siamo protagonisti, e possiamo diffondere la nostra arte senza che nessuno ce lo possa impedire.

     

    Credo che in questa e in strutture come questa vi sia il futuro della pubblicazione. Le Case Editrici continuano a funzionare, secondo me, proprio perché molti ignorano questi sistemi e questi metodi. Se ci fosse più conoscenza, credo che chiunque ha qualcosa da dire non si darebbe più da fare in ttti i modi per trovare un editore sul proprio cammino: ormai, con un mezzo di questo tipo, gli Editori possiamo essere noi. E divenire protagonisti di quello che davvero vogliamo comunicare. E, soprattutto, farlo.

     

    La crescita che ha avuto nell'ultimo periodo questa struttura lo dimostra. E sempre più indica dove è il futuro. Che, fortunatamente, è già cominciato!

  • Attenzione di come opera il signor Marco Saporiti, in veste di Cerebro Editore, non rendiconta le vendite ai suoi autori, non paga il dovuto ai suoi autori e non si fa più vivo state molto attenti ad affidarvi a lui
Accedi oppure Registrati per commentare.