Come promuovere su lulu e il mio libro?

Salve a tutti, ho da poco stampato un mio testo con lulu e con ilmiolibro.
A parte i superflui commenti sui costi di spedizione devo dire che la qualità di Lulu è senza pari, pur sostenendo le stesse spese di stampa.
Volevo solo avere a questo punto qualche parere sulle modalità di auto promozione.
Leggo che molti vendono il loro libri, sul sito ilmiolibro addirittura c'è un sistema di scouting che permette di ricevere punti e acquistare visibilità nel sito e non parliamo dei servizi a pagamento.
Ma oltre a inviare email e inserire su twitter o facebook notizia quali sistemi si possono utilizzare?Qualcuno effettivamente acquista libri autonomamente da lulu e ilmiolibro?

Commenti

  • Vendere è piuttosto difficile. Secondo me il vecchio sistema del passaparola (sapientemente coniugato con internet) è una buona base di partenza. Smiley Strizza l'occhio In bocca al lupo!

  • Oppure basta rivolgersi ad un editore italiano disposto a fornirti l'isbn e inserire il tuo libro nei circuiti giusti e adeguati...

    cerebroeditore.com

  • Ma tu stai sempre a farti pubblicità? Rilassati e utilizza il sito in maniera più consona!

  • Per l'isbn ho visto che anche su ilmiolibro ora danno la possibilità a pagamento di acquistare il servizio, con il tuo servizio che differenze ci sono?
  • Crepi il lupo anche se confesso che per il momento il mio passaparola ha comportato che sto regalando il mio libro ad amici e parenti, curiosi di leggere ma non desiderosi di spendere. Comunque grazie
  • Quoto isaurico.


    Cristo Marco, sei di una pesantezza atroce. In ogni santissimo topic mi imbatto nel tuo fastidiosissimo spam, spacciato per aiuto disinteressato agli utenti, da cui cerchi pure di elemosinare dei kudos (che tristezza).

    Tra l'altro, farsi un logo e stampare libri su tutti i print on demand esistenti non significa essere un editore. Quindi, per piacere, smettila di spacciarti per ciò che non sei a discapito di chi non capisce una mazza di editoria.
  • Curioso! Sembra quasi che l'invidia, o problemi propri rodano l'interno dello stomaco, tanto da regalare giudizi immotivati in tutti i sensi...Non avendo mai avuto a che fare con me, mi sembra superfluo pensare che il come io gestisca la mia casa editrice, possa in qualche modo tu (confidenziale) conoscermi e quindi giudicarmi. Non sarà un caso che Lulu mi utilizzi e giri a me, alcune domande specifiche, forse "loro" non mi conoscono come te, ma hanno fiducia, tra l'altro molto ricambiata...

    Rallenta il tuo rancore e l'invidia che ti attorna, e ricordati che la diffamazione, la calunnia sono considerati un reato, e la pubblicazione è un aggravante!

    Inoltre, giusto per terminare, un forum è di fatto creato per esprimersi, giudicare, domandare e farsi pubblicità, che non solo per me, è l'anima del commercio.

    Fatti un giro e cerca gli autori che utilizzano me, e domanda...rimarrai delusa!

  • Invidia è il termine più utilizzato da chi non sa come replicare in altro modo. Cosa dovrei invidiarti, scusa?

     

    Quindi, fammi capire: valuti inediti, correggi bozze, fai editing, pubblichi, distribuisci nelle librerie, fai presentazioni, hai relazioni con la stampa, i media, rappresenti gli autori, ecc ecc...?

    Se fai tutto questo sei un editore, quindi chiedo venia per il disguido.

    E tanto per la cronaca: della tua "casa editrice" mi sbatte ben poco, a me sbatte dello spam con cui inzozzi questo forum, dando spesso istruzioni errate, perché tanto ciò che conta è far presente che ci si può sempre rivolgere a te.

    Mi fa specie che proprio tu parli di farsi pubblicità, quando in un topic ti sei preso la briga di riprendere una persona che pubblicizzava il suo libro affermando che se tutti avessero fatto così si sarebbe scatenato il caos. Non è forse più sensato pubblicizzare il proprio libro piuttosto che un'attività esterna al sito?

     

    Non so come ti utilizzi lulu, e poco mi importa (adesso ho capito qual è il livello e perché non si riesca ad avere una risposta ad un problema serio manco a morire, se hanno bisogno di rivolgersi a te...), so solo che il tuo comportamento è vietato dalla netiquette che regola gli atteggiamenti in rete, oltre che dal buon senso. Sempre che se ne abbia uno.

     

    Lulu.com ti usa come "editore" ufficiale? Se così gradirei saperlo, perché non viene specificato, quando ci si iscrive, che qualunque domanda posta su questo forum troverà raramente una risposta adeguata da parte degli addetti ai lavori, ma si verrà - in compenso - reindirizzati a cerebroeditore.com 

    Siccome sono una persona precisa e corretta, farò in modo di informarmi dallo staff se per caso ti hanno integrato nell'organico ed è quindi per questo che dobbiamo sorbici il tuo costante spam, in barba ad ogni regolamento.

     

    Per concludere:

     

    "Fatti un giro e cerca gli autori che utilizzano me, e domanda...rimarrai delusa!"

     

    LOL lascia stare, ché è meglio. Per tua sfortuna conosco molto bene i meccanismi editoriali. 

    E dopo i puntini di sospensione si lascia lo spazio, caro il mio editore.

     

    Ah, PS: non lanciarmi minacce velate. 

     

  • L'ho pure ritrovato quel topic:

     

    http://connect.lulu.com/t5/Discussioni-a-carattere-generale/La-Terra-delle-Dodici-Stelle/td-p/30947

     

    "Se questo forum diventa una bacheca dove esporre e pubblicizzare le proprie opere, siamo rovinati! (perché mica è un servizio in cui si pubblicano opere, no) Se proprio hai bisogno di qualcuno disposto a pubblicare opere tue, e non vuoi farlo con lulu, puoi sempre andare sul sito cerebroeditore.com (ecco, invece non siamo rovinati se lui spamma ogni due per tre il suo sito), editore disposto a farlo gratuitamente, e che utilizza lulu per la stampa. (come fanno tutti gli editori seri, del resto)"

     

    Notare la contraddizione: "e non vuoi farlo con lulu", "che utilizza lulu per la stampa".

    In realtà si usa sempre Lulu, solo che nel secondo caso lui ci mette l'ISBN e il suo logo. Pratica comune a tutti gli editori seri.

     

    Dimenticavo questo passaggio: "editore disposto a farlo gratuitamente"... come se fosse una cosa eccezionale e gli editori SERI si facessero pagare.

     

    Come vedi son tutte parole tue. Ripassati il significato di diffamazione, che tra l'altro non è lo stesso di calunnia. Per tua sfortuna conosco anche il diritto.

  • Ascolta , se sei su facebook o su twitter e pensi di poter vender, che ne so scrivendo :

     

    acquistate il mio libro,.........ecco il mio nuovo libro eccc

     

    non venderai mai , devi creare dei contenuti a prescindere dal fatto che vuoi vendere il tuo libro, basati su un argomento che sai bene e inizia  a scrivere poi ogni tanto pubblichi la pubblicita' a l tuo libro.

    Meglio ancora sarebbe se hai un tuo sito personale, dove ai lati poni la pubblicita del tuo libro, mentre nel centro scrivi cose interessanti.

  • Quoto Isaurico e Carla. Il fantomatico "editore" Cerebro non fa altro che aggiungere l'isbn e fa lievitare il prezzo. Quindi, francamente, non so come faccia a pubblicizzare così tanto qualcosa che non è minimamente utile.
  • scusate sono nuovo .. possochiedere quali sono i costi di spedizione in italia ? non riesco a trovare la tariffa relativa grazie

  • Buongiorno a tutti, come è rinomato nessun editore ti fa vendere il tuo libro o ti aiuta a farlo (salvo appunto le major che pubblicano gli autori più noti). Io posso dirti che con ilmiolibro vendo parecchio. Non tutti i libri vendono parecchio naturalmente sulla piattaforma. Io ho fatto l'ebook del mio libro, ho messo un prezzo basso (1.99), e ho fatto diverse azioni, alcune a pagamento. (Ho acquistato il servizio di distribuzione per ebook ed ora è in vendita su Amazon, Apple, Kobo etc). Ancora non so quante copie ho venduto, me lo diranno. Ho comprato la pubblicità (sempre su ilmiolibro) che adesso è stata super potenziata. Prima si andava solo sulla HP di Repubblica, adesso anche sugli articoli nella spalla destra e in diverse sezioni ha una visibilità incredibile. In 4 giorni ho venduto 10 copie. Certo, a 1,99. Ma a me personalmente interessa di più essere letto che far soldi
  • Il Marco Saporiti alias Cerebro editore(che si propone quasi sempre come editore italiano su lulu solo per darvi in regalo un isbn) ha firmato un contratto di pubblicazione e non solo non ha mantenuto le percentuali e i punti contrattuali ma non mi ha pagato nemmeno i diritti di autore(passati ormai oltre 9 mesi). Altro che Kudos...rivolgiti ad un editore vero e non che viene sul lulu a dare consigli per poi cercare giovani autori come purtroppo è successo con me. Personale esperienza documentabile. Spero posso aprire gli occhi su questo mondo dove spesso è difficile districarsi.
  • Se vuoi promuovere un libro senza spendere i tuoi soldi, una possibile soluzione è questa!

    www.xunil.it/vetrina-autori.html

    E' una vetrina per autori emergenti che permette di rendere visibile il tuo libro on-line e condividerlo con i tuoi amici tramite gli add-on e senza alcun costo.

     

     

  • Purtroppo, debbo anche io confermare la valutazione negativa sulla casa editrice Cerebro. Ho inviato il manoscritto nel 2011 ed è stato subito inserito nei cataloghi della casa editrice e distribuito a varie librerie per la vendita in formato elettronico e cartaceo. Non è stato chiesto alcun contributo all’autore, e questa è la nota positiva. Da quel giorno, però, non ho più ricevuto notizie dalla casa editrice, né sul numero delle copie vendute né su altre questioni. Premesso che il fattore economico è l’ultimo dei miei problemi, ho chiesto recentemente spiegazioni inviando varie e-mail alle quali non ho avuto inizialmente riscontro. Dopo qualche giorno ricevo una e-mail da Marco Saporiti, titolare della casa editrice Cerebro, che mi informa di avere problemi di connessione sia dal telefono che dal pc che gli impedisce di rispondermi! A questo punto, anche leggendo le altre lamentele su internet, decido di replicare chiedendo la rimozione del mio libro dal catalogo della casa editrice. Mi risponde, dopo qualche giorno, il solito Saporiti che mi ricorda che lui non passa il tempo a leggere le e-mail e quindi è inutile aspettarsi una risposta tempestiva! Inoltre, afferma che esiste un resoconto delle vendite aggiornato su qualche sito ma io non l’ho trovato da nessuna parte! Dice anche che lui non può controllare 250 autori, ma devono essere loro a chiedere la corresponsione dei diritti maturati! Io, se fossi stato al suo posto, avrei inviato, almeno annualmente, una rendicontazione delle vendite, anche se scarse (come probabilmente avvenuto)… il fatto che un autore debba richiedere il pagamento dei suoi diritti è davvero singolare! Ho quindi, inviato un’ultima e-mail chiedendo nuovamente la rimozione del mio libro dal suo catalogo e il pagamento dei diritti d’autore maturati (chiedendo di indicarmi il link della rendicontazione, anche per una mia personale curiosità sul numero di copie vendute). Ovviamente nessuna risposta! Spero che questa mia esperienza sia utile, così da poter mettere in guardia altri autori esordienti su quello che può succedere nel mondo dell'editoria!

Accedi oppure Registrati per commentare.